Petizione “Restituiamo il gol a Piatek!”: tante le firme ed i commenti

Anche un tifoso blucerchiato ha sportivamente voluto dire la sua: «Da sampdoriano, ma grande ammiratore dell'attaccante polacco, mi piacerebbe che, come mi pare giusto, il goal gli fosse attribuito»

1306
Il gol non assegnato a Piatek in Genoa-Atalanta (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Scandaloso, giustizia (per Piatek) o ingiustizia (nei confronti di Piatek), onestà, regolamento, rispetto delle regole: queste le parole chiave degli sportivi che hanno aderito alla iniziativa di Pianetagenoa1893.net, firmando la petizione “Restituiamo il gol a Piatek! che nei prossimi giornì verrà consegnata alla Lega di Serie A.

Fra i tanti commenti lasciati dai firmatari, spicca – e fa piacere – quello di un “cugino” che così ha commentato: «Da sampdoriano, ma grande ammiratore di Piatek, mi piacerebbe che, come mi pare giusto, il goal gli fosse attribuito».

Molti si appellano al “regolamento”, che altro non sarebbe che le “Linee guida” stilate proprio dalla Lega per dirimere le questioni riguardanti le assegnazioni dei gol dubbi. Riportiamo qui i passaggi salienti: «Un giocatore involontariamente calcia la palla direttamente nella propria porta. È il caso di un retropassaggio sbagliato o di un rinvio errato». Si tratta del Criterio 1A, nel quale l’estensore del comunicato che sancisce l’autogol di Toloi si è appigliato. Ricordiamo che non si trattava di un retropassaggio sbagliato o di un rinvio errato, in quanto il gesto atletico di Toloi è configurabile con quanto riportato nelle Precisazioni delle “Linee guida”, ovvero: «Non sono considerati autogol i tiri nello specchio della porta che vengono deviati da un difensore. In questi casi si assegna pertanto la marcatura all’autore del tiro in porta». E Toloi, appunto, devia nella propria porta un tiro chiaramente indirizzato nello specchio della porta. Più chiaro di così! Ma non per la Lega, evidentemente; quella stessa Lega che nell’aprile del 2017 attribuì a Pandev (e non a Strakosha) la marcatura di una rete realizzata con le stesse modalità del caso Piatek/Toloi (testa del macedone, deviazione in rete del portiere).

Trascriviamo, a beneficio dei lettori di pianetagenoa1893, i commenti lasciati da alcuni firmatari della petizione:

È l’ora di finirla di danneggiare il Genoa e i suoi giocatori.

– Perché il regolamento deve essere applicato sia a favore o sfavore e in questo caso le norme scritte sono chiare: un tiro diretto nello specchio della porta che viene deviato nella propria porta non è autogol.

– Perché è la stessa regola della lega che determina la paternità del gol a Piatek. Non convalidarla significa cambiare le regole durante la partita!

– Belin! Grande Piatek!

– Perché non è stato un autogoal.

– Il goal è di Piatek.

– Scandaloso!!!

– È giusto che il gol sia di Piatek.

– Condivido, la rete va assegnata a Piatek.

– Il goal appartiene al ns centravanti genoano… daje Piatek.

– Non lo faranno mai, Ronaldo DEVE vincere la classifica cannonieri, non l’avete ancora capito? Il campionato italiano è roba della Rubentus, e stop.

– Da regolamento va assegnato a chi tira verso la porta.

– Scandaloso semplicemente non concedere il gol a Piatek.

– Perché è giusto farlo.

– La lega calcio e l’aia (volutamente minuscolo) devono smetterla di mancare di rispetto al Genoa e ai suoi Tifosi.

– Semplicemente perché lo ha segnato Piatek… nelle stesse condizioni a CR7 sarebbe stato assegnato senza alcun battito di ciglia.

– Il regolamento parla chiaro. Gol a Piatek!

– Per giustizia. Forza Genoa.

– È un ingiustizia pilotata.

– Perché le regole devono essere rispettate.

– Perché il gol è suo al 100%.. anche se questo a Ronaldo non fa piacere….

– 100% Piatek gol!

– Neanche a parlarne. Il goal è suo!!

– Le regole valgono per tutti allo stesso modo. Giustamente Piatek deve essere considerato l’autore del primo goal del Genoa nella partita del 22 gennaio u.s. contro l’Atalanta.

– È giusto assegnare il gol a Piatek , lo dice il regolamento!

– Le regole vanno rispettate.

– Da sampdoriano, ma grande ammiratore di Piatek, mi piacerebbe che, come mi pare giusto, il goal gli fosse attribuito.

È doveroso assegnarlo all’autore del tiro verso la porta avversaria.

– Sarebbe un’ingiustizia!!

– È giusto.

– Il regolamento parla chiaro. Che venga applicato.

– Sarebbe scandaloso non dare questo goal a Piatek.

– Il goal è veramente di Piatek, non gli fanno nessun favoritismo, il regolamento è quello.

– Rubano anche i gol… basta favorire CR7.

– Almeno siate onesti… Il goal è da assegnare al polacco.

– Dovete finirla di vessare chi ha portato il calcio in Italia.

– Perché è giusto!

– C’è Piatek che fa goal e la nord esulta…!!!

– Siamo stufi di essere sempre umiliati forza grande cuore rossoblù.

– Il 1° gol di Piatek deve essere assegnato a lui perché il suo colpo di testa sarebbe finito in rete anche senza l’intervento di Toloi!

– Per una giustizia sportiva uguale per tutti.

– È sacrosanto attribuire il primo goal a Piatek. Facciamola finita di arbitrare e favorire sempre e solo la Juve. siete vergognosi. Torniamo alla meritocrazia.

– È uno schifo, il regolamento parla chiaro. Se un tiro è diretto in porta e un avversario lo devia in rete nell’intento di salvare la propria porta essendo ininfluente la deviazione ai fini del gol, È GOAL REGOLARE. (Altrimenti alla stessa stregua per assurdo quando un portiere tenta di parare un tiro e toccando la palla, questa viene deviata in rete dovrebbe anche questo essere attribuito ad AUTOGOL!!!!) Invece è realmente autogol quando una palla è indirizzata nell’area piccola (E QUINDI NON DIRETTAMENTE IN PORTA) e per errore un giocatore avversario la devia in rete.

– Rispetto delle regole.

– Perché il regolamento è chiaro. Il gol è di Piatek.

– Negargli questo gol è contrario al regolamento: la palla era indirizzata in porta e per regolamento deve essere assegnato il gol a Piatek.

– Se in una punizione un giocatore devia la palla che spiazza il portiere il gol viene assegnato all’attaccante. E qui cosa c’è di diverso?.

– Come al solito vengono stravolti i criteri di valutazione a seconda del loro piacimento. FACCIAMO VINCERE RONALDO E NON SE NE PARLA PIÙ.

– Perché il gol è di Piatek senza alcun dubbio.

– Perché il gol era regolare.

– Piatek è un goleador che merita giustizia il goal è suo.

– Il Gol è di Piatek, a meno che a nostra insaputa, nottetempo, non abbiate cambiato il regolamento….

– Se al posto di Piatek ci fosse stato Ronaldo la Lega non sarebbe intervenuta.

– Sarebbe andata in rete ugualmente.

– Era nello specchio della porta e si è sempre attribuito il gol a chi tirava in porta. Che sia di piede o di testa.

– Serie A gotta stop helping out the bigger clubs. GO GENOA… Basta con la malafede e le regole cervellotiche per aiutare le “grandi” FORZA GENOA #doppiettapiatek.

– Sto firmando perché è giusto che il gol sia attribuito a Piatek.

– Il regolamento parla chiaro. Basta soggettività quando c’é una precisazione apposta.

– … sarebbe una vergogna non darglielo.

– Il goal è di Piatek la palla era nello specchio della porta.

– Il tiro era nettamente in porta gol da convalidare a Piatek.

– Gol chiarissimo, il difensore alla disperata ha solo cercato di evitare il gol.

– Sto firmando perché è chiaramente gol di Piatek e clamorosamente hanno dato autorete a Toloi….

– Perché il pallone era indirizzato verso la porta e la deviazione del difensore, in questi casi, non viene considerata autorete. In tutti casi simili che conosco la rete viene attribuita all’attaccante.

– Il regolamento parla chiaro. Il tiro era nello specchio della porta.

– Gli usi e le consuetudini sono regole per il Diritto Civile, per cui, siccome il tiro era nettamente in porta di suo, il goal va assegnato a Piatek.

– Perché lo dice il regolamento in modo chiaro e inequivocabile.

– Mi sembra l’ennesima porcata ai nostri danni (e non solo perché dietro c’è il fenomeno ma pure un volatile di queste parti); direbbe quest’ultimo: “capisci a mme”.

– Era nello specchio della porta. Punto.

– Non si può stravolgere il protocollo, il movimento di Toloi è istintivo e non rappresenta minimamente l’inizio di una nuova giocata, che invece si sviluppa linearmente sulla prosecuzione di quella precedente del centravanti polacco. Quando ci sono i nostri colori di mezzo se ne sente sempre una nuova, non inventatevi niente per favore!

– Semplicemente perché è giusto che sia così. La paura che metta in ombra il cr7 con il conteggio dei gol è troppo forte? Beh, ai “potenti” del calcio dico FATEVENE UNA RAGIONE!

– Il gol è di Piatek!

– E un’ingiustizia sportiva non assegnare il gol.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.