Campionato fermo, Piatek raggiunto da Ronaldo in vetta alla classifica marcatori

Sono quattordici le reti messe a segno dal polacco e dal portoghese, anche se la Lega – smentendo le “Linee guida” sui gol dubbi – continua a non riconoscere la rete di Piatek in Genoa-Atalanta

396
Piatek
Piatek (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Si ferma il campionato per la sosta dovuta contrattualmente ai calciatori ma non si ferma la nostra petizione per far riconoscere, alla Lega di Serie A, il gol non attribuito a Piatek durante Genoa-Atalanta (considerato autorete di Toloi).

Si fermerà il bomber polacco (sconterà un turno di squalifica alla ripresa delle ostilità) ma non si è fermato Ronaldo che ha raggiunto Piatek in vetta alla classifica marcatori. Quattordici, infatti, le marcature dei due goleador al giro di boa stagionale: quattordici, e non tredici come indicato dalla Lega, perché proprio le loro “Linee guida” attribuiscono senza ombra di dubbio al polacco la marcatura in Genoa-Atalanta. Le stese “Linee guida” che dopo il match Sassuolo-Atalanta hanno indotto gli analizzatori di via Albricci ad attribuire a Duncan il secondo gol atalantino, non valutando in autogol l’intervento di Palomino; intervento che ha deviato in rete il pallone né più né meno come nel caso Piatek-Toloi.

Una prima raccolta firme, quasi 1.100 (la petizione è sempre attiva e raggiungibile da questo “link”), è stata inoltrata giovedì ai quadri dirigenziali della Lega. Continueremo da inviare alla Lega, periodicamente, l’esito della petizione che al momento della pubblicazione dell’articolo ha raggiunto 1.769 firme.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.