Per Pruzzo, il Genoa è ai minimi storici

L'ex attaccante del Grifone ha poi commentato la partita di ieri: "Pellegri è entrato per disperazione"

58
Roberto Pruzzo
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non si è fatto pregare, O Rey di Crocefieschi, nel rispondere alle domande postegli da Radio Radio. E così Roberto Pruzzo, ex attaccante del Grifone tra 1973 e 1978, ha concesso ai microfoni della suddetta emittente radiofonica il suo pensiero a proposito della situazione relativa al club rossoblù nel quale ha militato: “Il Genoa è ai minimi termini rispetto alle ultime stagioni”. L’ex bomber si è inoltre soffermato sull’ingresso in campo di Pietro Pellegri (“Ieri Juric ha dovuto cambiare a metà primo tempo mandando in campo Pellegri per disperazione”), salvo poi dirigersi a commentare lo stato in cui versa attualmente il nostro bistrattato campionato: “Io penso che la forbice tra big e squadre minori si sia allargata ancora. Il nostro è l’unico campionato che non prevede competizione tra le prime squadre e quelle che lottano per non retrocedere. Il nostro livello si è evince anche dalle tante doppiette e triplette degli attaccanti delle squadre più importanti”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.