La Gazzetta dello Sport e il ritorno di Pepito: “E’ tutto bellissimo”

Giuseppe Rossi, dopo 15' contro la Juventus in Coppa Italia, ha tutta l'intenzione di diventare protagonista col Genoa

81
Il debutto di Rossi: esce Galabinov (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Sono contento del ritorno contro grandi campioni”, sono state le prime parole di Giuseppe Rossi al termine di una serata storta, in Coppa Italia, dopo una sfida che aveva appena sancito l’eliminazione del Genoa da parte della Juventus. “In uno stadio così bello – riporta stamani La Gazzetta dello Sportma sarà bello anche il percorso che ho davanti”. E’ questo e altro, Pepito: Semplicità, talento, la sfortuna di chi ha patito tanti infortuni ma allo stesso tempo al grinta di chi li ha superati tutti. Quindici minuti contro i bianconeri di Max Allegri, ma per il nuovo numero 49 del Grifone siamo appena all’inizio: “Saranno venti, trenta, poi quaranta e sempre di più”.

Nel dopopartita vi sono le polemiche su Dybala, due panchine di fila per l’asso argentino (“Sono problemi che non mi riguardano” ha gettato acqua sul fuoco Rossi), poi di riflesso sul calcio di rigore che da inizialmente assegnato è stato tramutato dal Var in un fallo a favore della Juventus. Tutta acqua passata, da lavare col sudore versato a Pegli e con una classe che in pochi come lui posseggono. “E’ brutto per la mia generazione saltare un Mondiale ma la sconfitta serve per crescere” ha concluso Pepito, non mancando in una previsione ottimista sul futuro azzurro: “Coi nostri talenti, possiamo arrivare ai livelli di sempre”. A partire proprio dal suo, visto che non è mai stato nascosto il sogno di tornare a vestir l’azzurro.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.