Gazzetta dello Sport, Ballardini punta le sue fiches su Lapadula

Dopo un periodo in cui è partito dalla panchina, oggi contro il Sassuolo è l'ora dell'italo-peruviano

110
L'urlo del guerriero inca (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Le responsabilità pendono sulla testa di Gianluca Lapadula, l’uomo con la dieci, l’uomo che più di tutti è chiamato a prendere per mano il Grifone e portarlo alla vittoria oggi, contro il Sassuolo. Punterà sul suo attaccante principe Davide Ballardini, che confida nei gol del bomber italo-peruviano per continuare la serie positiva che in sette partite ha portato 12 punti nelle casse del club rossoblù.“Sta bene, mi sembra di nuovo quel giocatore che abbiamo ammirato fino a qualche mese fa” ha sentenziato il tecnico del Genoa, ripreso stamani da La Gazzetta dello Sport. Dopo averlo dosato sapientemente, facendolo partire dalla panchina, ora è il momento di sfogare la sua potenza dall’inizio e il pretesto è avvenuto dalle due assenze agli allenamenti di Adel Taarabt. Il marocchino è apparso in calo, dunque spazio all’ex Milan in tandem con Pandev. Ballottaggi in difesa per sostituire Izzo (Rossettini favorito) e a centrocampo per rilevare Veloso (Brlek in vantaggio su Cofie), per un Grifone che oggi pomeriggio vuole inaugurare l’anno come si deve, al Ferraris.

Ecco le probabili formazioni ipotizzate dalla rosea:
Genoa (3-5-2): Perin; Rossettini, Spolli, Zukanovic; Rosi, Brlek, Rigoni, Bertolacci, Laxalt; Lapadula, Pandev. All: Ballardini
Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi, Falcinelli, Politano. All: Iachini

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.