Beghetto: “Bell’impatto con Juric. Sto capendo il suo calcio”

"La Serie A è un campionato più veloce e intenso della Serie B"

30
Morosini e Beghetto al Genoa (dal profilo Twitter rossoblù)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Dalla SPAL al Genoa in meno di tre giorni. Bel salto per Andrea Beghetto. Il ragazzo veneto, di Castelfranco come Francesco Guidolin, proviene da una famiglia di lunga tradizione sportiva: nel 1960, ai Giochi Olimpici di Roma, suo nonno Giuseppe vinse l’oro nel tandem con Sergio Bianchetto sulla coppia tedesca Simon-Staber; il papà Massimo ha vinto la Coppa Italia nel 1997 proprio con Guidolin allenatore.

Il Ferraris non l’ho ancora visto dal vivo, spero di farlo già domenica contro la Roma” confida Beghetto. Ci sarà tempo per tutto, l’età gioca dalla sua parte. Il ragazzo classe ’94 – ripreso dal live tweeting del Genoa – ha aggiunto: “Juric è un mister molto esigente che instaura sempre un bel rapporto con i giocatori. Ho avuto un buon impatto. Sto cercando di capire i movimenti che chiede per imparare il più in fretta possibile il suo gioco“.

Beghetto sarà un debuttante assoluto per la Serie A: “Rispetto alla Serie B è un campionato più veloce e intenso. Ho guardato molte partite del Genoa“.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.