Tuttosport, quanti affari tra Genoa e Toro: spunta Obi dopo Acquah

Il nigeriano è stato offerto al Grifone, a cui piace il ghanese. Laxalt è in ballo, ma l'Atalanta resta vigile

97
Acquah, centrocampista del Torino (Foto Valerio Pennicino/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’obiettivo numero uno del ds del Torino, Petrachi, ha un nome e cognome: Godfred Donsah. E’ la mezzala del Bologna il tassello perfetto per impermeabilizzare il reparto nevralgico del campo di Walter Mazzarri rendendo di più facile attuazione il 3-5-2 che l’ex tecnico dell’Inter ha in mente per le prossime apparizioni del suo undici. Nella mediana a tre con Baselli e Rincon, il 21enne ghanese di Accra sarebbe un innesto però dispendioso visto che i felsinei non se ne separerebbero per meno di 10 milioni. Serve dunque far cassa, e per arrivare al tanto agognato rinforzo il Torino sarebbe disposto a privarsi non solo di Afriye Acquah ma pure di Joel Obi: se l’interesse del Genoa per il primo è ormai materiale masticato e rimasticato, l’edizione odierna di Tuttosport parla anche di un possibile inserimento rossoblù nella corsa a Obi. Nigeriano di Lagos, è stato offerto al Grifone che avrebbe positivamente risposto: interessa. Il Toro, che cerca una mezzala con più qualità, sarebbe tranquillamente disposto a cederlo perché in scadenza nel 2019, così come Acquah.

Fermo restando che Acquah vale più di 8 milioni, cifra rifiutata quest’estate dal Birmingham perché non ritenuta congrua con la valutazione che Cairo farebbe a proposito del calciatore in questione, il Genoa dovrà prima vendere qualche tassello per reperire la somma con cui presentarsi dinanzi a Petrachi: il domino s’incastrerebbe con Diego Laxalt, che però in casa torinese verrebbe pagato molto meno dei 7/8 milioni chiesti da Preziosi, ma occhio all’Atalanta. Già, perché gli orobici allenati da Gasperini metterebbero volentieri a disposizione del tecnico di Grugliasco il cursore mancino cresciuto sensibilmente con lui al Genoa: vista la partenza di Spinazzola, da Bergamo potrebbe arrivare qualche richiesta. La speranza rossoblù sarebbe quella, eventualmente, di scatenare un’asta.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.