Tuttosport, la carica di Giuseppe Rossi: “Tocca a noi”

Il neo attaccante del Genoa lunedì partirà dalla panchina

63
La disperazione di Pepito Rossi per l'occasione mancata contro il Benevento (Foto Francesco Pecoraro/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ieri, a Pegli, è arrivata pure la carica presidenziale da parte di Enrico Preziosi. Tutto l’ambiente rossoblù si stringe intorno ai suoi undici che lunedì sera tenteranno con ogni mezzo di profanare lo Juventus Stadium: è chiaro come si tratta di una sfida pressoché proibitiva, ma la volontà di provarci non può esser messa in competizione con un eventuale risultato negativo. Anche perché il momento rossoblù resta estremamente positivo, con la rinascita ballardiniana che prosegue imperterrita: l’atteggiamento devoto alla fase difensiva e proposto all’equilibrio è stato la chiave di molti successi (e anche qualche mugugno, ma per un Genoa più spettacolare ci sarà tempo). Non un caso che il Grifone abbia costretto al pari Roma, Fiorentina e Torino: “Il nostro punto di forza è la compattezza, l’equilibrio tattico che abbiamo da quando è arrivato Ballardini – ha affermato ieri Giuseppe Rossi, ripreso stamani da Tuttosportci aiuta a difendere bene, e quando non prendi gol riesci sempre a stare dentro la partita”.

“Tocca a noi poi fare i gol per cercare di vincere”, ha concluso l’attaccante che allo Juventus Stadium dovrebbe con ogni probabilità partire dalla panchina. Dopo l’esordio coi rossoblù, in Coppa Italia un mese fa proprio contro i bianconeri, Giuseppe Rossi ha ora voglia di griffare il suo nuovo percorso con le reti: “Una bell’emozione quel debutto, erano otto mesi che non giocavo. Ora spero di avere ancora più emozioni con questa maglia addosso”. Sulla carta è proibitiva, partita durissima contro i campioni d’Italia. Ma Pepito ci proverà, certamente. Partendo proprio dalla panchina.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.