Tuttosport, Jardim accusa il Genoa per l’infortunio a Pellegri

E intanto non si ferma il calciomercato: Torino all'assalto di Diego Laxalt

95
Pietro
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ci sono stati i mercati delle plusvalenze, ma per Urbano Cairo ora il bivio è chiaro: restare nella parte sinistra galleggiando tra buoni risultati e un minimo mugugno da parte della piazza, oppure magari investire ancora per garantire al Torino un piazzamento in Europa? Tuttosport, stamani in edicola, ipotizza una seconda via alla luce della volontà societaria di ripetere le plusvalenze effettuate ad esempio con Zappacosta (per il quale Conte spese 25 milioni). Il ds granata, Petrachi, è dunque alla ricerca di prossimi talenti la cui esplosione in casa torinista possa servire al club come rampa di lancio: il nome di Diego Laxalt non è mai scemato nonostante i tentativi andati a vuoto durante la sessione invernale di calciomercato, Mazzarri ritiene l’uruguagio ideale per il suo 3-5-2, ottimo alter ego dell’ex genoano Ansaldi sulla corsia destra, poi ai rossoblù interessa Acquah e dunque la pista potrà riaprirsi.

Nel frattempo l’ex attaccante rossoblù Pietro Pellegri è stato costretto a ricorrere all’operazione, martedì, per risolvere i problemi di pubalgia. Resterà fuori per il resto della stagione, che dunque per lui è ormai terminata qui. Il tecnico del Monaco, Jeonardo Jardim, ha stimato in tre mesi i tempi di recupero per il promettente attaccante classe 2001 criticando poi i ritmi che il Genoa imponeva al ragazzo: “Se per Mbappé, N’Doram, Sylla o Serrano posso rimproverarmi di aver sovraccaricato il lavoro, visto che si sono allenati per due o tre anni con me, per giocatori come Martial, Balhouli o Pellegri, che arrivano da fuori, non si può far nulla”. Una stoccata ai rossoblù, che secondo il portoghese avrebbero spremuto troppo l’ex gioiello delle giovanili.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.