Tuttosport, Ballardini: “Laxalt? Noto centravanti sudamericano…”

Il tecnico del Genoa ha ironizzato sul miglior marcatore stagionale, chiamando i suoi a farsi rispettare contro l'Inter

54
Davide Ballardini durante Genoa-Torino (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo due successi in trasferta e un margine cospicuo sul baratro, +10, è l’ora che il Genoa torni a farsi valere pure tra le mura amiche del Luigi Ferraris. L’occasione arriva sabato sera, quando ci sarà l’ospitata dell’Inter sotto la Lanterna, ma i Ballardini boys non dovranno affatto credere che la salvezza sia già in tasca: “Quel che è stato è stato ed è stato bene – ha esordito il tecnico, stamani in edicola sulle colonne di Tuttosportma adesso siamo concentrati sulla partita di sabato. Il bilancio lo si fa alla fine, per ora siamo tanto contenti ma ci sono ancora cento giorni da fare e vediamo di farli bene”.

“Affronteremo una squadra composta da giocatori straordinari, ma il Genoa sta bene e cercheremo di metterli in difficoltà. Siamo consapevoli che le difficoltà saranno tante, ma il Genoa è una squadra che si sa far rispettare”. Per Ballardini l’infermeria piena complicherà ulteriormente le cose (out Izzo, Rossi, Veloso e Taarabt), ma sono abili e arruolabili Rosi e Galabinov: per il bulgaro tutto va verso la maglia da titolare, mentre l’ex Frosinone avrà da superare la concorrenza di un Pedro Pereira in rampa di lancio e di un Lazovic che sembra tornato in auge. Diego Laxalt sarà inamovibile, e non solo per le due reti nelle ultime due uscite in trasferta, che hanno portato Ballardini a ironizzare definendo l’uruguagio: “Un noto centravanti sudamericano”. Poi, però, si torna seri e il Balla spiega cosa vuole dai suoi: “Il Genoa ha il dovere di creare ancora di più e attaccare con più giocatori, l’importante è che sia costante la voglia di creare sempre di più e portare pericoli nell’area avversaria. Prima o poi il gol arriva, domenica lo stesso Laxalt ha avuto un’altra occasione, ci sono state situazioni interessanti con Galabinov, Pandev, Lapadula”. Insomma, Grifo, fatti avanti.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.