Sarà ancora 4-3-3 contro l’Hoffenheim

La Gazzetta dello Sport riporta come Juric sia intenzionato a proporre ancora il modulo già visto. Capitolo mercato: le piste calde sono Paletta, Mandragora e uno tra Palacio e Giaccherini

45

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Estate, tempo di trattative: il bollettino diramato questa mattina della Gazzetta dello Sport in relazione al Genoa è lapidario, una lista di nomi inseriti con la stessa rapidità e frenesia che caratterizza i ritmi del calciomercato: saltato Centurion al fotofinish, tornato a vestire i colori del Boca Juniors, ecco Thomas Rodriguez dal Banfield. In difesa, ossia il reparto maggiormente esigente di rinforzi, interessa sempre Paletta mentre il Sassuolo sarebbe in pole per Goldaniga. In mezzo al campo non ci sono da registrare news sul fronte Mandragora, mentre davanti restano le opzioni Palacio e Giaccherini. Ritorno romantico o magari si preferirà puntare sulla polivalenza dell’ex Bologna? Anche perché Simeone è stato bloccato dalla Fiorentina e potrebbe esserci un’asta col Torino: El Trenza potrebbe agire da falso nueve.
Il Cholito, per l’appunto, è il primo obiettivo viola: la cessione di Bernardeschi ha riempito le casse gigliate di liquidità da investire in nuove forze fresche, prima tra tutte la tanto desiderata punta (da affiancare o meno a Kalinic). L’ultimissima offerta presentata a Preziosi è la seguente: 4 milioni per il prestito, 12 per il riscatto obbligatorio da versarsi il prossimo giugno, vari bonus ad annacquare il tutto. Forte del gradimento di Gio, il ds Corvino punterebbe ad abbassare le richieste del Grifone. In caso contrario, possibile una virata su Duvan Zapata (già obiettivo del Torino).

Sul campo, oggi, ecco la sfida all’Hoffenheim. Ci saranno quattro tempi da 30′, oggi a Wels, a partire dalle ore 17: la strana modalità è stata decisa dal tecnico dei tedeschi Nagelsmann e avallata da quello rossoblù Juric. Oltre a Palladino e Lapadula nel Genoa mancherà Biraschi, tornato a casa per motivi familiari. Per il resto sarà ancora 4-3-3, quello che chiuderà la prima fase di ritiro del Grifone. Martedì poi di nuovo a Pegli per la ripresa degli allenamenti, dopo due giorni di riposo. La probabile formazione stilata dalla rosea è un 4-3-3 così composto: Perin; Rosi, Munoz, Zukanovic, Laxalt; Lazovic, Veloso, Bertolacci; Pandev, Simeone, Ninkovic.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.