Preziosi: “Simeone? Prima dobbiamo trovare un sostituto adeguato”

Non si placano gli interessamento sul Cholito: la Gazzetta dello Sport sottolinea l'ipotesi Fiorentina, Tuttosport invece indica il Torino come pretendente

101
Gìo Simeone e Luca Rigoni (da genoacfc.it)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Più volte si è capito come il principale indiziato ad esser ceduto in nome del bilancio sarà Giovanni Simeone. La stagione del Cholito, per rendimento e reti, è stata difficilmente eguagliabile e questo avrebbe convinto Preziosi a metter sul mercato il giocatore in attesa che qualche squadra si faccia avanti e soddisfi le richieste economiche del Genoa per portarselo a casa. Di piste ve ne sono due particolarmente rilevanti. E’ però d’obbligo precisare come Preziosi stesso abbia stoppato per il momento ogni trattativa: “Simeone in vendita? Dobbiamo prima trovare un sostituto adeguato”.

La prima idea è riportata dalla Gazzetta dello Sport e vede l’argentino a Firenze, dove Corvino sta da tempo lavorando per piazzare i vari Kalinic, Borja Valero e Berbardeschi. Una volta sciolte le riserve, ecco che il mercato del club gigliato si focalizzerà in entrata dove la sostituzione dell’ariete croato sarà il tema principale: piace e non poco alla Fiorentina, ma dopo il no di Bernardeschi al prolungamento del contratto la priorità di Corvino è quella di sistemare il giovane talento per non perderlo a zero. In tutto questo Simeone è in pole, e i 15 milioni di cui si vocifera da tempo potrebbero bastare per convincere il Genoa (una volta che Kalinic avrà accettato il Milan).

La seconda pista parla invece di una destinazione diversa. Quando, il 21 maggio, Simeone segnò il provvisorio 2-0 in Genoa-Torino, è probabile che Mihaijlovic se ne sia innamorato ancora di più rispetto a quanto lo fosse prima. Ecco allora che, stando a quanto affermato da Tuttosport stamani, il Cholito potrebbe vestirsi di granata qualora Belotti partisse. Se da un lato Cairo vuole tenerlo, dall’altro è obbligato a premunirsi di un piano b per far fronte ad una futura cessione: piace Duvan Zapata, piace e molto Giovanni Simeone. Il numero 9 del Grifone non ha neppure 22 anni e le 13 reti alla prima stagione in Italia parlano per lui: dall’altro lato della medaglia la concorrenza è nutritissima e il Toro si aggiunge a varie contendenti. Preziosi non si discosta dalla richiesta di 20 milioni, si potrebbe chiudere a poco meno, ma il concetto è che prima il Grifone dovrebbe trovare un sostituto (Lapadula?). Solo dopo, eventualmente, potrebbe innescarsi il domino sopracitato.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.