Preziosi ha sfidato Gallazzi a svelare la sua offerta per il Genoa

La fine della trattativa è accompagnata da clima pesante, animi accesi e minacce al Joker

48
Enrico Preziosi e Giulio Gallazzi (Foto Valerio Pennicino/Getty Images e Primocanale)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Le minacce recapitate al presidente Preziosi sono solo l’ultimo atto di una tensione che, nella Genova rossoblù, si taglia col coltello. Ad alimentare il fuoco divampato ha poi pensato il messaggio che la Sri Group di Giulio Gallazzi ha pubblicato in alcuni quotidiani locali, affermando di averci provato e facendo comunque gli auguri ai tifosi. Non certo il finale migliore, per una telenovela che ha riempito tutta l’estate rendendola un continuo susseguirsi di news che ora improvvisamente non valgono più.

A riportare la notizia è La Gazzetta dello Sport, che scrive anche come la contestazione sia dietro l’angolo: ai tifosi non è infatti piaciuto il comportamento di Preziosi e dunque ci sarebbe l’idea di farsi sentire, mentre il rovescio della medaglia regala una squadra in chiara crisi e bisognosa di supporto. Si gioca stasera, al Ferraris, contro il Bologna, un match che potrebbe sancire un passettino avanti piuttosto che l’ennesimo scivolone davanti al pubblico di casa. Senza contare che il Joker, ancora a capo del Genoa, ha ieri invitato Gallazzi a rendere nota l’offerta presentata dalla su Sri Group per l’acquisto del Grifone: secondo Preziosi, l’uomo dei fondi non avrebbe agito in maniera ortodossa e dunque verrà invitato a presentarsi in conferenza stampa col fine di mostrare i documenti relativi alla trattativa. Si tratta di un attacco frontale che, pur essendo Preziosi soggetto al patto di riservatezza, anima ancor di più una vicenza chiusa tutt’altro che serenamente, con varie minacce indirizzate ieri all’imprenditore avellinese e la Questura di Genova che si è già addentrata nel caso. I social hanno inoltre alimentato la portata mediatica della vicenda.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.