Pinilla vuole raggiungere i compagni in ritiro

Il 33enne attaccante cileno, alle prese con un momento difficile, ha intenzione di rispettare il contratto firmato a gennaio col club genoano

43
Mauricio Pinilla (Foto Gabriele Maltinti/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non è un grandissimo momento per Mauricio Pinilla. Domenica scorsa è avvenuto un furto nella casa del calciatore a Santiago de Chile, mentre nelle ore successive un anonimo utente si è fatto vivo su Instagram chiedendo foto osé della moglie di Pinigol in cambio dell’identità di uno dei ladri. La replica della donna, Gissella Gallardo, non si è fatta attendere e ha definito vergognoso l’accaduto. Resta il clima non propriamente sereno che accompagna la coppia in queste settimane turbolente. Mauricio è tornato al Genoa a gennaio, ma complice anche la crisi globale della squadra non è riuscito ad incidere salvo una rete in Coppa Italia e un assist in campionato. Troppo poco per il 33enne ex Atalanta, che qui a Genova aveva messo a segno 4 reti (3 in Serie A, una in Coppa Italia) nella gestione gasperiniana datata 2014/15.

Ora, per Pinigol, specializzato in giocate d’effetto tra cui le famosissime rovesciate, il futuro è meno chiaro di quanto creduto. Il contratto firmato col club rossoblù è valido ancora per un anno, ai tifosi non è andato troppo giù il suo rendimento e allora ecco che un tweet dell’attaccante di qualche giorno fa aveva fatto pensare ad un suo imminente trasferimento in patria. Lo stesso Genoa parrebbe avergli fatto capire per vie traverse di non voler più puntarci in vista del 2017/18. La risposta di Mauricio è stata lapidaria: intende rispettare l’accordo preso col Grifone. Ed ecco perché, malgrado sia ai ferri corti, Pinigol vorrebbe raggiungere il resto dei compagni in ritiro. A riportare la notizia, questa mattina, è Tuttosport.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.