Perinetti: “Vogliamo che Perin resti al Genoa”

La pagina Facebook Realtà Genoana ha intervistato in esclusiva il dg rossoblù: "Stiamo lavorando sul rinnovo" del portiere

81
Il dg Perinetti (foto di Tanopress Genoa)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“E’ una società collaudata, vanta ottime persone in tutti i settori e per ciò che ho potuto constatare, hanno tutti un minimo comunque denominatore che è il senso di appartenenza. In poche parole tutti hanno a cuore e tengono fortemente alle sorti del Genoa: incomincia con queste dichiarazioni l’intervista a Giorgio Perinetti della pagina Facebook Realtà Genoana. Il neo direttore generale del Grifone ha poi risposto a domande relative all’assetto societario (“Conoscevo già Zarbano che è un dirigente di alto livello”), al settore giovanile (“Devo ancora conoscerlo meglio”), tracciando poi un bilancio circa le prime impressioni: “Per ciò che concerne la squadra sta lavorando bene con un mister che ha buone idee, io devo aiutarli a lavorare in un ambiente quanto più sereno possibile“.

“Prima della prestazione di Cagliari c’era un po’ di tensione figlia del fatto che la squadra non avesse ancora vinto. In precedenza c’era stata la prestazione ma non era arrivato il risultato, in terra sarda è finalmente arrivato sia l’uno che l’altro” – ha continuato Perinetti – “A San Siro si va con la consapevolezza di avere un’idea di gioco, di essere in buona condizione atletica consci che andremo ad affrontare una squadra che viene da un’ottima prestazione nel secondo tempo del derby contro l’Inter”. Su Juric sono state spese parole al miele (“L’ho conosciuto già a Palermo, dove non era solo il secondo di Gasperini che portava i birilli, ma evidenziava già una certa personalità. Oggi ho trovato un allenatore in prima con idee importanti che fanno capire che è preparatissimo, con una scorza apparentemente un po’ ruvida; sotto sotto, però, si nasconde una persona con la quale si può parlare e ragionare”), mentre il discorso è poi virato sulla metodologia di lavoro attuata dal dg:”Nel calcio, come in altri lavori, la verifica ed il confronto non sono, importanti, sono fondamentali: con Juric c’è questo tipo di approccio”.

Non poteva infine mancare una domanda circa Mattia Perin: “Stiamo lavorando sul rinnovo, è un po’ la storia recente del Genoa, campione d’Italia a livello giovanile, capitano, è un giocatore che andrà ai prossimi mondiali ed è sicuramente un atleta che vogliamo tenere. Lavoreremo per l’evoluzione di questa situazione, così come cerchiamo di essere attenti a tutte le situazioni che sono importanti per il Genoa: Perin è sicuramente una di queste”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.