Pellegri sfiderà la sua ex pretendente, l’Inter, nello stadio di Meazza

Esattamente 90 anni fa, Giuseppe Meazza fece doppietta ad una squadra genovese (la Dominante). Pellegri, vicino ai meneeghini in estate, vuol farsi rimpiangere

52
Pietro Pellegri (Foto Paolo Rattini/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Correva l’anno 1927, precisamente era il 26 settembre, quando in un 6-1 dell’Inter alla Dominante brillò per la prima volta tale Giuseppe Meazza. Aveva 17 anni, e quel giorno annotò sulle statistiche le prime due di 284 reti complessive (tutte in maglia nerazzurra, spalmate su 408 presenze). Una doppietta, insomma, come quella rifilata da Pietro Pellegri alla Lazio domenica scorsa.

A riportare questo suggerimento sono le colonne de La Gazzetta dello Sport: è la rosea, stamani, a segnalare come il giovane classe 2001 affronterà l’Inter in un match dal sapore particolare. Era già tutto fatto, quest’estate, quando Walter Sabatini e Piero Ausilio avevano in mano i cartellini del duo Pellegri-Salcedo: affare da 60 milioni complessivi, contando pure i bonus, ma alla fine il fair play finanziario e alcune titubanze della dirigenza dell’Inter fecero saltare tutto. E il numero 64, che non ha mai affrontato in carriera i meneghini, neppur con la Primavera, è del tutto intenzionato a far mangiar le mani a Suning: si scatenerà ben presto un’asta, secondo il presidente Preziosi, ma non è stato fatto il nome dell’Inter. E a 90 anni esatti dall’esordio di Giuseppe Meazza, per l’appunto contro una squadra di Genova (la Dominante), Pietro Pellegri vorrà profanare l’impianto milanese regalando una serata storica al suo Genoa.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.