Pellegri e Salcedo resteranno due anni a Genova

L'operazione dell'inter è molto simile a quella della Juventus con Caldara: nel 2019 i due saranno a tutti gli effetti nerazzurri

57
La felicità tracimante di Pellegri (foto di Tanopress Genoa cfc)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

E’ il Corriere dello Sport che, tra gli altri, questa mattina analizza a fondo la trattativa che porterebbe Pietro Pellegri e Salcedo Mora all’Inter: il sedicenne verrebbe pagato 15 milioni, il 15enne 5, il resto è tutto composto da premi di valorizzazione di varia natura in primis relativamente alle presenze in campo dei due. Non può dirsi ancora chiusa l’operazione ma quasi: la novità è che il Genoa non dovrebbe prendere Miangue e Ranocchia (il primo destinato al ritorno a Cagliari, il secondo per motivi d’ingaggio), e dunque la lista si assottiglia a Biabiany e Puscas. E sempre per motivi economici, l’ufficialità dovrebbe arrivare sabato mentre la cifra e l’ingente premio di valorizzazione verranno contabilizzati da Walter Sabatini solo nella prossima stagione per “scampare” alle severe restrizioni del fair play finanziario. Pellegri era richiestissimo, in Italia c’erano Juve e Milan su di lui mentre all’estero qualche ipotesi dalla Premier si era fatta sentire, e quest’operazione è ritenuta dal quotidiano romano molto simile a quella che porterà Mattia Caldara a Torino. Alla stregua del giovane difensore, infatti, i due talenti sbarcheranno a Milano solo tra due anni dopo aver trascorso altre due stagioni nel Genoa che verrà.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.