Pandev alla Gazzetta dello Sport: “Marassi è sempre stato la forza del Genoa”

Nel settembre 2013 il macedone "destituì" Liverani, nel gennaio 2015 lo volle Gasp. Ora c'è Ballardini, col quale è stato fuori rosa alla Lazio...

38
Goran gol! (da genoacfc.it)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Goran Pandev arrivò al Genoa il 7 luglio 2015, pur avendo già l’accordo dal 23 febbraio. Allora in sella al Grifone c’era Gian Piero Gasperini, l’uomo dell’ultima Europa nonché estimatore del macedone a tal punto di fare il suo nome al presidente Preziosi, Questa sera si troveranno finalmente contro ma, se nel frattempo Goran è ancora qui, la strada del mister piemontese ha preso altri lidi. “Mi telefonò tre anni fa quando ero in Turchia, mi voleva per gennaio ma tutto sfumò per il mio status da extracomunitario. L’estate seguente avevo altre offerte ma avevo preso un impegno e volli mantenerlo”. Eccolo come avversario, dopo una partita che le condizioni meteo hanno obbligato a posticipare a questa sera: “Sappiamo come lavora, è difficile da battere”.

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Pandev ha poi riservato qualche commento sul Ferraris: “Incredibile, Marassi è sempre stato la forza del Genoa e non solo nei miei anni rossoblù. Da avversari le difficoltà sono enormi, deve tornare a essere il nostro punto di forza”. Secondo il macedone col numero 19, questa è la partita giusta per ottenere tre punti che completerebbero la striscia positiva e darebbero la carica. Nel settembre 2013, una doppietta di Pandev costò il posto a Liverani e il conseguente ritorno di Gasp: poi c’è stato Juric, che per stessa ammissione del macedone l’ha chiamato affermando di volerlo ancora. Con Ballardini era fuori rosa alla Lazio e ora si trova titolare, scherzo del destino, come non lo era stato dall’aprile 2016. Quattro partite di fila, volendone trovar cinque si torna indietro al maggio 2013. Sono tornati i gol, preziosi come quelli siglati quest’anno a Verona e nel maggio scorso all’Inter: è arrivato pure Rossi, ma per il momento Goran agisce col partner Taarabt. Si può continuare a far bene, meno possesso e più corsa: Pandev conferma, poi però rimanda ogni commento al campo. E stasera, contro l’amico Gasp, si vedrà.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.