Ninkovic e un po’ di fortuna: il Genoa ha battuto il Nantes

Il gioiello su punizione di Dzigi e tre pali dei francesi hanno consentito a Ivan Juric di chiudere in bellezza la terza amichevole estiva, con altrettante vittorie

66

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Se è vero che la fortuna aiuta gli audaci, scrive questa mattina La Gazzetta dello Sport, allora questo Genoa si è davvero meritato tutti gli aiuti della dea bendata. Il Nantes non è solo la squadra di Claudio Ranieri, avvezzo alla sottile arte di soverchiare i pronostici, ma è anche la settima forza della Ligue 1, quella che ha perso le Coppe per una sola posizione in classifica. Sono molto più avanti nella preparazione, sicché il campionato francese comincerà il 4 agosto, ma pure il Grifone ha dovuto fare i conti con assenze (tra tutte, l’infortunio di Lapadula) e una squadra ancora non completa: il risultato non sembrerebbe averlo però fatto vedere, perché l’1-0 ha lo stesso sapore del 3-2 con cui la truppa rossoblù ha battuto l’Hoffenheim.

Il Genoa non si è denaturato, restando fedele al 3-4-3 offensivo con vero tridente (Pandev e Ninkovic ai lati di Simeone, Luca Rigoni era a centrocampo) e offrendo una grande prova sotto molto punti di vista tra cui quelli atletico e propositivo. Certo, Les Canaris hanno colpito tre legni (Rongier, Nakoulma e Kacaniklic), ma alla fine il match è stato risolto da una gran punizione che il serbo Nikola Ninkovic ha calciato dalla sinistra a rientrare, lasciando di stucco Dupé. Una specialità della casa, insomma. Era il 33′ del secondo tempo, e per il fantasista ex Partizan è stata la seconda gioia consecutiva dopo quella altrettanto pregevole ai danni dell’Hoffenheim. Dzigi pare esser ormai a tutti gli effetti un’ala, come voluto da mister Juric: ha completato il processo di trasformazione e ora è pronto a togliersi delle soddisfazioni. Ha detto che questo sarà il suo anno, perché smaltita la pubalgia dello scorso anno ora Nikola può e vuole divertirsi con la maglia rossoblù indosso.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.