Lettera43.it, la Sri Group: “Preziosi ostacola la cessione del Genoa”

Un portavoce della Sri Group ha dichiarato che il presidente "non ha permesso stamattina a Beniamino Anselmi e al suo staff, come era stato concordato, di accedere alla data room"

75
Enrico Preziosi e Giulio Gallazzi (Foto Valerio Pennicino/Getty Images e Primocanale)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’ultima news riguardante la trattativa per la cessione del Genoa è stata riportata da Lettera43.it. Stando a quanto si legge sul quotidiano online, un portavoce della Sri Group ha dichiarato: “Disattendendo ogni regola di carattere non solo comportamentale ma anche professionale, il presidente del Genoa Enrico Preziosi non ha permesso stamattina a Beniamino Anselmi e al suo staff, come era stato concordato, di accedere alla data room per avviare una due diligence finanziaria e legale”. Stamane era giunta la smentita di Preziosi a un articolo di Repubblica on line che riportava la possibile interruzione della trattativa. Nel pomeriggio Beniamino Anselmi aveva dichiarato a Pianetagenoa1893.net: “La trattativa per il Genoa? Nulla è cambiato rispetto al passato”.

La notizia di Lettera 43 getta nuove ombre circa la chiusura dell’operazione che porterebbe il Grifone nelle mani di un nuovo proprietario. Il quotidiano ricorda poi come la trattativa sia ormai iniziata da mesi, ma aveva subito uno stop quando, nel mese di luglio, le due parti avevano emesso un comunicato congiunto nel quale era stato spiegato come la trattativa sarebbe ripresa solo dopo la fine della sessione di calciomercato. E così è andata, perché ventiquattr’ore dopo la fine del mercato la Sri Group ha inviato in via ufficiale la sua lettera d’intenti: sul piatto erano presenti 120 milioni, offerti dal manager bolognese per metter le mani sul Grifone. Ed è notizia delle scorse settimane quella che avrebbe rivelato uno dei partners con cui Gallazzi avrebbe intessuto l’operazione: si tratta di Tariq Hamoodi, irlandese ma cresciuto in Canada, partner della Bybrook Capital Llp.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.