Juric: “Commessi errori, ma la squadra ha reagito alla grande”

Il tecnico del Genoa ha poi sottolineato la grande prova di Pellegri: "Ci contiamo molto"

42
Ivan Juric
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La sua squadra ha perso, venendo sconfitta dalla Lazio al Ferraris, ma Ivan Juric non vuol saperne di gettare la spugna. Ecco allora che il tecnico croato si è concesso ai microfoni di Premium Sport: “I primi quindici minuti abbiamo fatto bene, fino al gol. Il cambio di Centurion l’ho fatto perché non eravamo pericolosi. Nel secondo tempo la squadra ha reagito alla grande. Qualche errore ci ha condannati, tipo giocare con l’uomo in meno invece di buttarla fuori. La squadra ha reagito. Ci mancano molti giocatori importanti, vogliamo recuperarli tutti prima possibile. Con il ginocchio abbiamo sfiga, anche Spolli ha avuto problemi. Abbiamo fatto troppi errori, dobbiamo fare meglio. Dietro avevamo tanti giocatori con pochi minuti, anche Zukanovic era alla prima, e abbiamo commesso errori“.

Infine, l’allenatore rossoblù ha concluso con una battuta su una delle poche note positive, il giovanissimo uomo copertina del Grifone in questa triste serata: “Pellegri è in crescita e ci contiamo tanto. L’abbraccio con il padre di Pietro mi ha commosso perché hanno una storia particolare. Io e lui siamo amici, e ora suo figlio è qui a giocarsi le sue chance”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.