Ivan Juric è l’ottavo tecnico meno pagato della A

La Gazzetta dello Sport analizza gli stipendi degli allenatori del campionato: il croato è nella parte destra della classifica

81
Mister Ivan Juric (foto di Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La parte destra della classifica è quella che il Genoa cercherà di evitare il più possibile. Nel caso di questa speciale graduatoria, però, fa riflettere la presenza di Ivan Juric al tredicesimo gradino: non si parla di punti in Serie A né risultati sportivi, bensì si entra nel portafoglio dei 20 mister del nostro campionato. E così, dopo aver visto ieri come il Genoa sia nella Top 5 per numero di abbonati (CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO), il dossier di oggi elaborato da La Gazzetta dello Sport si sofferma sulle paghe degli allenatori.

Il tecnico meglio retribuito in Europa presta i suoi servizi al Manchester City e risponde al nome di Pep Guardiola, il cui conto subisce 18 milioni col più davanti. Leggermente sotto si trova il “concittadino” Mourinho a 16, mentre il podio è completato dall’italiano Ancelotti con 12 (pari merito con Villas Boas). Solo decimo Max Allegri, che con 7 milioni annui è pure il “Paperone” del calcio nostrano. Segue Spalletti, cui l’Inter consegna annualmente 4 milioni, poi Montella a 3. Dopo questo trio, un divario: Di Francesco e Mihajlovic a 1,5, Sarri a 1,4, Inzaghi e Gasperini a 1,3. Prima di Juric pure Donadoni (1,2), Pioli (1,1) e l’altro genovese Giampaolo (1,1). A chiudere la graduatoria Juric, per l’appunto. Stupisce come il tecnico Baroni, allenatore del Benevento neopromosso, intaschi a fine mese tanto quanto il mister croato: 600mila euro per l’artefice della promozione degli Stregoni, così come per Rastelli del Cagliari e Maran del Chievo. E chi è pagato meno? Pecchia, del Verona, con “soli” 250mila euro.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.