Il Torino prepara l’offerta per Simeone: 13 milioni più Lukic

Il Genoa si sarebbe fatto vivo per il regista serbo, che piacerebbe tantissimo a Juric. Possibile uno scambio con forte conguaglio a favore dei rossoblù

35
Giovanni Simeone (Foto Tullio M. Puglia/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Quando il tre luglio vi parlavamo di Sasa Lukic come nome papabile per il centrocampo del Genoa (CLICCA QUI PER LEGGERE IL PEZZO), il Torino era già sulle tracce di Simeone ma non aveva alcuna intenzione di cedere il talentino serbo. Oggi, quando cioè Tuttosport scrive che Ivan Juric avrebbe espressamente chiesto il classe ’96, niente di nuovo s’è visto  sul fronte del Cholito: normale dunque che la dirigenza granata abbia pensato di inserire il centrocampista nella trattativa per l’attaccante. Anche perché la Fiorentina potrebbe tener Kalinic o, qualora venisse ceduto, rimpiazzarlo con Nestorovski o Zapata.

I granata vogliono Simeone, sono elettrizzati dall’idea di un tandem con Belotti e lo stesso Cairo non ha mai fatto mistero di come le caratteristiche tecniche del giocatore si integrino alla perfezione col 4-4-2 che ha in testa il tecnico. Il problema è, da tempo, la trattativa con la società ligure: ieri vi avevamo ricordato come l’iniziale offerta del Toro (15 milioni più 3 di bonus) fosse stata rifiutata da Preziosi, oggi al vaglio del Grifone c’è la nuova proposta di 13 milioni cash e il cartellino di Lukic. Del resto l’ex Partizan ha difficoltà ad imporsi nel modulo di Mihajlovic e dunque potrebbe giocarsi le sue carte in rossoblù, dove sarebbe gradito e potrebbe ritagliarsi uno spazio importante al cospetto di Bertolacci, Cofie, Veloso ed eventualmente Rigoni. Infine il quotidiano sportivo sottolinea che questa volta è stato il Grifone a farsi vivo col Torino per Lukic, e non il ds granata Petrachi a chiamare con l’idea di riprendere i contatti per Simeone.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.