Il Grifo deve rinforzarsi: pronti nuovi innesti

La Repubblica - Genova e Tuttosport aprono il ventaglio delle trattative rossoblù: quanti nomi, da Maripan a Lapadula passando per Goldaniga, Bertolacci e Cecchini

35
Andrea Bertolacci (Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non solo Galabinov e Zukanovic, perché il mercato del Genoa pare essersi acceso e preavvisa un paio di scoppiettanti settimane all’insegna di sorprese ed ufficialità. Questa mattina, le penne de La Repubblica – Genova precisavano come la difesa non sia ancora a posto dopo l’innesto del 30enne bosniaco. Anzi, l’addio forzato di capitan Burdisso e le voci insistenti relative ad una partenza di Izzo (la foto di lunedì col procuratore e la didascalia “work in progress” hanno assai preoccupato il tifo rossoblù) impongono di cercare altri rinforzi: al momento le ipotesi che stanno maggiormente in piedi portano al difensore del Palermo Edoardo Goldaniga e al cileno Maripan. A centrocampo, altro reparto da puntellare, può dirsi fatta per Mandragora in prestito dalla Juventus, mentre è meno facile ma non certo impossibile la suggestiva ipotesi di un ritorno di Andrea Bertolacci due stagioni dopo. L’interdittore rossonero tornerebbe a braccia aperte in Liguria, questa volta in prestito, per rilanciarsi insieme al Grifone e magari anche a Cecchini, talento classe ’96 che l’altra metà di Milano (quella nerazzurra) acquisterebbe per poi girarlo a Preziosi. Infine l’attacco: la trattativa-Simeone ha subito un forte stallo, ieri il Cholito ha festeggiato il compleanno in modo sereno, il Genoa ha in mano Lapadula ma deve guardarsi dalle mire dell’Atalanta che punta a soffiarglielo. Senza la cessione di Gio, in ogni caso, non si farà nulla.

Ma non si tratta solo in entrata, perché ieri c’è stata l’ufficialità che ha consegnato Andrea Beghetto al Frosinone: l’esterno classe ’94, sul quale in Grifo ha tutte le intenzioni di puntare ancora in futuro, si è trasferito in prestito in Ciociaria per accumulare prezioso minutaggio. Tuttosport ha infatti ricordato come l’ex Spal tornerà dunque nella serie cadetta dopo sei mesi, bui, in cui ha assaggiato il massimo campionato in maglia rossoblù. Infine, l’Avellino (scatenatissimo sul mercato) ha praticamente chiuso per l’ex attaccante della Primavera Raul Asencio: il 19enne gioiellino di Villareal presterà le sue qualità al servizio della causa irpina ma solo in prestito. Pure lui è destinato a far ritorno, chissà, per poi esser aggregato alla prima squadra.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.