Il Giornale P&L, Ballardini: “Dobbiamo dare una gioia ai tifosi”

Contro il Benevento fanalino di coda, il tecnico lancia Lapadula dal 1'

41
Le indicazioni di mister Ballardini (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

S’aspettano tutti una gioia, un regalo di Natale, perché in questo periodo dell’anno siamo tutti più buoni e non c’è cosa migliore che passare un santo Natale sereno e tranquillo, godendoci pranzi abbondanti, ore passate in famiglia e gli ultimi barlumi di un 2017 che ben presto lascerà il passo al 2018. E’ di questo avviso Il Giornale del Piemonte e della Liguria, che allo stesso tempo riporta come tutto il popolo del Genoa, nella letterina consegnata a Babbo Natale, chieda tre punti contro il Benevento. Oggi, al Ferraris, là dove il Grifone non ottiene tre punti dalla stagione scorsa, da sette mesi fa, da una salvezza ottenuta all’ultimo secondo.

Il tifo del Genoa, come al solito, ha dato il massimo. Lo sa Davide Ballardini, che ieri in conferenza stampa ha ricordato: “Non hanno mai smesso un secondo di sostenerci, dobbiamo dar loro una gioia”. Sulla carta non c’è partita, perché il Bevenento è il fanalino di coda del nostro campionato: un solo punto in 17 partite, peraltro ottenuto al Vigorito e in circostanze fortunose (gol al 94′ del portiere Brignoli, contro il Milan). Ma serve determinazione, perché Ballardini teme che si possa sottovalutare la squadra giallorossa entrando in campo con poca determinazione. Errore da non fare assolutamente, loro non hanno nulla da perdere. Per vincere, è chiaro, servono i gol: “Dobbiamo realizzare di più”, ha chiosato il mister ravennate che oggi dovrebbe lanciare Lapadula dal primo minuto. Laxalt prenderà il posto di Migliore, Spolli verrà valutato fino all’ultimo e a centrocampo tornerà il trio Bertolacci-Veloso-Rigoni. Per tutti, un solo obiettivo: tre punti per i tifosi.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.