Il Genoa pronto a cedere Rigoni, anche a zero

Insanabile il rapporto del numero 30 con Juric, ormai ai minimi storici. Frenata per Lazaar, sul quale spunta il Bologna

51
Luca Rigoni esplode di felicità dopo il gol (Foto Paolo Rattini/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Tra le più affaccendate in sede di trattative, si trovano quelle neopromosse che onde evitare un brusco e triste ritorno in cadetteria cercano profili di un certo tipo per rimpolpare delle rose spesso povere di esperienza. Questo è ad esempio il caso di Spal e Benevento, formazioni che stanno facendo il più possibile per ampliare il loro parco giocatori per tentar l’assalto ad una salvezza che (per entrambe) avrebbe un sapore di storico. Stamani, sulle colonne di Tuttosport, si legge come la società di Ferrara abbia ogni intenzione di bussar alla porta del Genoa chiedendo Luca Rigoni: l’intenzione degli Estensi sarebbe quella di affiancare il 32enne al prossimo acquisto Pajtim Kasami, perché il Grifone ha di fatto messo alla porta il suo numero 30 offrendosi di cederlo pure a costo zero pur di liberarsene. E’ stato fatale il rapporto difficile con Juric che è ormai al minimo sindacale: sarebbe improbabile mantenerlo così teso fino a fine campionato.

Per quel che concerne gli altri movimenti del Grifone, c’è da registrare una brusca frenata sul fronte Rolon (il Malaga offre più soldi e ha in pugno il calciatore, un po’ come successo con Cecchini), mentre restano invariate le piste che porterebbero ai vari Sturaro, Kean e Ansaldi. Spunta un intoppo anche per quel che concerne Lazaar, col Bologna che (cedendo Masina) valuterebbe il terzino del Newcastle come prima scelta e l’ex genoano Luca Antonelli come seconda.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.