Grifone al lavoro, poi sarà sfida a Ranieri

Ieri il primo allenamento sotto gli occhi di Ivan Juric (in gruppo anche Galabinov), il 29 luglio il test contro il Nantes guidato dall'allenatore romano

40
La squadra a Pegli (da genoacfc.it)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo il primo giorno di lavoro al Signorini di Pegli, il Genoa di Ivan Juric ha ufficialmente aperto le porte al prossimo campionato. Nessun volto nuovo da segnalare, eccezion fatta per il bulgaro Andrej Galabinov, mentre l’altro acquisto Zukanovic si unirà presto al resto dei compagni. E sebbene il Corriere dello Sport sottolinei come le porte fossero aperte per i tifosi, l’affluenza non è stata eccessiva: non troppi sostenitori del Grifone, che si è sottoposto alle prime sgambate sotto gli occhi del tecnico croato. Nel gruppo era presente anche Loïck Landre, oggetto misterioso reduce da un prestito non proprio entusiasmante al Pisa. La bella notizia, ed è una delle note più positive, è stata il ritorno sull’erba di Mattia Perin a sei mesi esatti dalla rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Tra gli assenti Pinilla.

Non solo il ritiro di questi giorni però trova posto sulle colonne del Corriere dello Sport, perché ecco che il quotidiano torinese getta un’occhiata al futuro e parla di un’amichevole di prestigio che il Genoa disputerà il 29 luglio. Nella località di Roche-sur-Yon, nella Bretagna francese, ecco in programma una supersfida contro il Nantes di Claudio Ranieri. L’ex tecnico del Leicester campione d’Inghilterra nel 2016 terminerà dunque la preparazione contro il Grifone, visto che la Ligue 1 comincerà il 4 agosto. Dopo alcuni team svizzeri e l’Hull City, la squadra transalpina sarà chiamata al primo vero test probante contro quella di Juric. E al debutto, per King Claudio, ecco subito il battesimo del fuoco col Lille di Marcelo Bielsa…

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.