Genoa-Torino, dopo il 2009 gli ultras si sono riavvicinati

Ad alimentare la voglia di rivalsa sono i cosiddetti "tifosi da tastiera" che ancora non hanno perdonato il Grifone e chiedono vendetta sui social

232
La Gradinata Nord (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Pippo Spagnolo da una parte e Ginetto Trabaldo dall’altra, se per tantissimi il gemellaggio fra le tifoserie del Genoa e del Torino è andato avanti lo si deve soprattutto a loro. Tutto è filato liscio fino a quella ormai famosa partita del 2009 quando è bastata una rissa in campo per far saltare un rapporto che pareva poter durare ancora a lungo. Racconta La Repubblica Genova come comunque negli anni successivi ci siano stati, specie fra le parti più calde delle due tifoserie, tentativi di riavvicinamento, anche da parte dei rancorosi supporters granata. Testimonianza diretta sono stati parecchi striscioni( nel 2013 “Genoa-Toro, l’amicizia oltre gli episodi”) esposti in curva Maratona. Ma se fra gli ultras sembrerebbe tutto risolto, ad alimentare la voglia di rivalsa sono i cosiddetti “tifosi da tastiera” che ancora non hanno perdonato il Genoa e chiedono vendetta sui social per quella retrocessione ormai vecchia di otto anni.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.