Genoa, netto taglio delle perdite rispetto al passato

Lo ha sottolineato l'amministratore delegato Zarbano durante l'assemblea dei soci che ha approvato il bilancio 2016 con poco più di 4 milioni di perdita rispetto ai 22 del 2014

39
Bandiera genoana (Pianetagenoa1893.net)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa ha ridotto considerevolmente in tre anni il passivo di bilancio. Repubblica Genova riporta la soddisfazione dell’amministratore delegato Zarbano per essere passati dal rosso di 22 milioni del 2014 a meno 4,07 milioni del 2016, “Ma solo perché le cessioni non sono avvenute in estate ma a gennaio” ha sottolineato il manager rossoblù. Le plusvalenze da calciatori ammontano a circa 18 milioni di euro con la cessione di Pavoletti al Napoli e Rincon alla Juventus. Preziosi ha rinunciato dal credito per finanziamenti per 9 milioni e ha versato per un futuro aumento di capitale altri 3 milioni. Bilancio approvato quasi all’unanimità col voto contrario di alcuni piccoli azionisti: Mario e Milena Epifani, Mattia Epifani, Gualco, Rabacchi, Sacco, Brione, Sciunnach, Fiore e Bertone. Per il futuro non cambierà la linea: la società effettuerà plusvalenze per riuscire ad autogestirsi.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.