Gazzetta dello Sport, Genoa bifronte contro Graham Potter

Swansea battuto, ma Spolli e Callegari ko

1774
Lapadula in attacco (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Anche se alla fine l’Interwetten Summer Cup ha regalato a conti fatti più dolori che gioie, Davide Ballardini vede il bicchiere mezzo pieno. L’iniziale vittoria contro i gallesi dello Swansea, allenati dall’inglese Graham Potter, aveva quasi illuso il Grifone che poi ha dovuto fare i conti col Magdeburgo padrone di casa e i guai fisici di Spolli e Callegari (per il difensore un dolore al polpaccio, mentre il centrocampista ha accusato problemi a una spalla). Al contempo però sono stati messi minuti preziosi nelle gambe, ora che il Genoa si riposerà qualche giorno e martedì riprenderà la preparazione a Brunico, dove giovedì affronterà il Cuneo e sabato una non meglio precisata squadra di livello internazionale.

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport riprende poi le dichiarazioni del tecnico rossoblù a margine del triangolare di ieri: “Bravi e ordinati nella prima partita, con poco equilibrio nella seconda, ma avevo bisogno di far giocare tutti e ho molti attaccanti – il commento di Davide Ballardini – in questo momento la rosa non è molto equilibrata”. Ma c’è ancora tempo per il mercato.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.