Gazzetta dello Sport: niente Vegas, oggi altra assemblea in Lega

Si riunisce nuovamente la Lega, dopo il rinvio di lunedì: sul calcio italiano permane il caos

40
Licenze FIGC Figc
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La speranza è che non si arrivi là dove s’è giunti lunedì, ossia a una preoccupante fumata nera per quanto attesa. Si attende una nuova governance ma allo tesso tempo si rimane con gli occhi fissi, inchiodati al passato. Il prossimo appuntamento è tra mezz’ora, ore 10:30, quando la Lega si riunirà per la seconda volta in settimana nella speranza di risolvere la questione sul rinnovo delle cariche: pure per oggi la sensazione è negativa, pertanto tutto va verso un rinvio ulteriore dopo che il nome più accreditato è stato bruciato (quello di Giuseppe Vegas, in uscita dalla Consob, figura che pareva esser in grado di risolvere il bipolarismo con un compromesso).

Le dieci “riformiste” hanno visto una crescita in termini d’importanza: Claudio Fenucci aveva provato a mediare a favore del terzo candidato proposto da Claudio Lotito, dopo i già bocciati Marchetti e Squiteri, ma s’è trovato contro il blocco compatto (Inter, Roma, Napoli, Fiorentina, Torino, Sampdoria, eccetera). Sono 12 le società che si opporranno alla candidatura di Vegas, tra cui anche la Spal: servono 14 voti, è trapelato che la commissione non avrebbe lasciato un membro libero di lavorare e, più in generale, c’è un chiaro clima di perplessità. “Se è per fare qualcosa di buono, io sono disponibile. Il calcio è un asset fondamentale per il Paese”, aveva dichiarato giusto ieri l’ex vice ministro: ora che il suo profilo pare definitivamente tramontato, si va verso un rinvio. A riportare la notizia è La Gazzetta dello Sport.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.