Gazzetta dello Sport, il Genoa deve reinventare la difesa

Nella Lazio c'è l'amuleto Lukaku: con lui dall'inizio, i biancocelesti hanno sempre vinto

54

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’assenza di Spolli, per squalifica, sarebbe già di per sé un ostacolo gravoso cui porre rimedio. A essa però s’è poi aggiunta ieri quella di Armando Izzo per via di un fastidioso problema al ginocchio, tale per cui il difensore napoletano dovrà star fermo ai box per una decina di giorni a scopo precauzionale. Pessima notizia, dunque, per un Davide Ballardini che sperava di ridurre al minimo i cambiamenti nella sua linea difensiva tipo e che invece si troverà ora a dover utilizzare 2/3 diversi da quelli previsti. Pertanto, La Gazzetta dello Sport nella sua edizione odierna segnala come la sfida di lunedì sera all’Olimpico possa vedere il Genoa presentarsi in campo con una minor affinità di fondo per quel che concerne i meccanismi difensivi.

La sostituzione dell’ex Avellino è già stata risolta mediante l’inserimento di Davide Biraschi, pure lui con un passato in Irpinia nonché erede del fardello lasciato dal numero 5 rossoblù: a rimpiazzare Spolli sarà invece Luca Rossettini, che ritrova così la maglia da titolare dopo che nelle gerarchie ha subito il sorpasso da parte del centrale difensivo ex Chievo Verona e Roma. A completare la difesa, sul centro-sinistra, toccherà a un Zukanovic che può considerarsi pienamente recuperato dopo l’affaticamento muscolare che ne aveva complicato la marcia d’avvicinamento alla partita. Sempre la rosea, infine, segnala un curioso dato: ogni qual volta che Jordan Lukaku scende in campo con la maglia della Lazio dal 1′ (e domani sera sarà titolare, vista la squalifica di Lulic), i biancocelesti hanno sempre vinto.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.