Gazzetta dello Sport, è il momento di Lapadula

Titolare dal 1' nel 3-5-2 insieme a Lazovic. Ballardini lo elogia ("E' sempre mostruosamente dentro le partite") e il Genoa rivuole l'effetto Ferraris

87
Le indicazioni di Carlo Regno a Lapadula (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Quella contro lo Spal di oggi, ore 15, sarà la prima sfida di un ciclo che vedrà il Genoa opposto a quattro rivali ospitate al Ferraris: si parte dagli estensi, come detto, poi Cagliari, Sampdoria pur se in trasferta e Crotone. Poker certamente importante per sancire la salvezza, ma ancor di più per verificare se il Grifone abbia saputo recuperare l’incisività che una volta contraddistingueva le sue sfide casalinghe: in questa stagione sono solo 11 i punti racimolati a Marassi, dato pari a quello relativo al Sassuolo e superiore solo al bottino del Benevento al Ciro Vigorito (10 punti).

Per la sveglia, La Gazzetta dello Sport rilancia le chances riposte da Ballardini su Lapadula, rilanciato anche grazie all’involontario aiuto arrivato dall’infortunio patito da Galabinov: “Ha sempre fatto vedere grandissima serietà, impegno e tenacia. Si è speso molto per la squadra e ha fatto cose importanti, come i due rigori contro Roma e Benevento e l’assist contro il Chievo. Lui è sempre mostruosamente dentro la partita”. Nell’undici titolare entra Lazovic al posto dello squalificato Rosi, con Taarabt e Rossi in panchina ed eventualmente utilizzabili a gara in corso.

Ecco le probabili formazioni ipotizzate dalla rosea:
Genoa (3-5-2): Perin; Biraschi, Spolli, Zukanovic; Lazovic, Rigoni, Bertolacci, Hiljemark, Laxalt; Pandev, Lapadula. All: Ballardini
Spal (3-5-2): Meret; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Everton Luiz, Schiattarella, Grassi, Costa; Paloschi, Antenucci. All: Semplici

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.