Gazzetta dello Sport, Ballardini: “Siamo duri da affrontare”

"Fino a oggi il Genoa se l'è giocata con tutti". Domani sera spazio per Gentiletti, Taarabt e Pandev

51
Le indicazioni di Ballardini (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ha ancora qualche dubbio sulla formazione da mandare in campo domani sera, Davide Ballardini, ma sulla situazione complessiva del suo Genoa assolutamente nessuno. Solo certezze, per il tecnico ravennate chiamato alla trasferta sulla carta più difficile dell’anno, in casa della Juventus campione d’Italia. Certezze, partendo proprio dalla motivazione dei suoi ragazzi: “Le difficoltà c’erano prima e ci sono anche adesso, fino ad oggi il Genoa se l’è giocata con tutti e siamo una squadra difficile da affrontare”. Parole importanti queste, riprese stamani da La Gazzetta dello Sport insieme alla ricetta ballardiniana per uscire dall’Allianz Stadium con qualche punto: “Serviranno personalità, corsa, equilibrio e compattezza”.

Mattia Perin non incassa gol da quattro turni, il Grifone del Balla è imbattuto in trasferta e il margine sulla salvezza è di sei punti: note più che positive, unite al fatto che cinque anni fa a Torino finì 1-1, con gol di Quagliarella per i padroni di casa e risposta ospite griffata Borriello. In panchina c’era proprio Ballardini, che allora festeggiò l’ultima volta in cui il Genoa è uscito con qualcosa in mano dallo Stadium (nei quattro incontri successivi, altrettante sconfitte rossoblù). Quest’oggi il mister romagnolo sarà chiamato a risolvere qualche dubbio circa la sostituzione di Zukanovic, squalificato e sostituito da uno tra Gentiletti e Rossettini con l’argentino favorito nel ballottaggio. A centrocampo c’è Biraschi che insidia Rosi per un posto sulla destra, mentre davanti Lapadula dovrebbe accomodarsi in panchina a favore del duo Taarabt-Pandev. Probabile ko invece per Giuseppe Rossi, alle prese con un lieve risentimento muscolare.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.