Gazzetta dello Sport, Ballardini: “Ho solo portato le mie idee”

E su Diego Laxalt: "Mai pensato che potesse andar via"

20
Le indicazioni di Ballardini (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La metamorfosi del suo Genoa è sotto gli occhi di tutti: 21 punti messi in saccoccia, porta di Perin praticamente serrata a compartimentazione stagna, personalità giusta. Nonostante tutto questo però sembra che mister Davide Ballardini tenda a minimizzare il cambio di rotta che ha garantito a un’ex squadra allo sbando: “Io ho portato semplicemente le mie idee, cercando di condividerle coi giocatori e instaurando con loro un rapporto soprattutto chiaro, questo deve fare un allenatore”. Un ottimo modo di avvicinarsi al prossimo impegno, al Ferraris contro l’Inter di Spalletti: “Troveremo una squadra destinata a lottare per un posto in Champions, ma è altrettanto chiaro che faremo di tutto per metterli in difficoltà anche se nella metà campoa vversaria possiamo e dobbiamo fare ancora meglio”.

Tra le colonne de La Gazzetta dello Sport oggi in edicola c’è spazio per una tendenziale serenità, merito di un lavoro egregio e di una spinta di +10 sulla terzultima. A Genova si respira, e così non potrebb’esser altrimenti viste le 12 iniziali partite di questo strano campionato di Serie A. Col Chievo è stato confermato il cambio di trend, deciso come pochi: “Abbiamo meritato di vincere, soprattutto grazie alla personalità che ci abbiamo messo nel secondo tempo, quando la qualità del nostro gioco è cresciuta. Nel primo non siamo andati bene, troppo poco movimento nelle due fasi”. Ancora una volta, come lunedì scorso all’Olimpico, si vince in trasferta, si vince nei minuti finali e si vince grazie a Diego Laxalt. Ballardini ha un commento pure per il suo esterno sinistro: “Mai pensato che potesse andar via, ma ora dobbiamo arrivare almeno a 40 punti”. Priorità al gruppo: “Siamo in effetti in una buona posizione di classifica ma il campionato resta difficilissimo, inutile parlare adesso di posizione tranquilla. Vietato rilassarsi”. E se lo dice il Balla…

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.