Gazzetta dello Sport: Andrea Signorini coglie la prima gioia in Serie B

Il figlio dell'ex capitano del Genoa Gianluca, prematuramente scomparso, ha segnato la sua prima rete in cadetteria

97
Signorini
La gioia di Andrea Signorini (al centro) dopo il suo primo gol in seire B con la Ternana contro la Cremonese (Foto Emilio Andreoli/Getty Images)
Era il maggio 2009 quando, scrive stamani La Gazzetta dello Sport, Andrea Signorini fece il suo esordio col Genoa del quale fu capitano il padre, l’indimenticabile Gianluca. Tra le lacrime di mamma Antonella, che nel figlio vide i tratti del defunto marito, l’esordio con la maglia del Grifone pareva una sorta di testimone lasciatogli dallo storico numero 6 rossoblù.
A 27 anni, oggi, Andrea ha coronato una sogno importante: così come il padre ha raggiunto tardi questi livelli, dopo una vita passata in Serie C, mentre ieri si è regalato la prima marcatura della sua carriera in Serie B con la sua Ternana. Una gioia incredibile, solo marginalmente macchiata dall’espulsione nel finale, che va a riportare immediatamente i cuori a poco più di un ventennio fa. E la grinta messa in campo da Signorini junior, conclude la rosea, è immediatamente riconducibile a quella dello storico condottiero rossoblù: quella che Gianluca non mancò mai di mostrare, sia sul campo che nella sua lotta contro la Sla.
In una giornata di Serie B che ha regalato ben 33 gol, prendendosi il palcoscenico vista la pausa per le nazionali e l’assenza della A, la rete più importante l’ha certamente messa a segno Andrea Signorini.
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.