Corriere.it – Plusvalenze col Genoa: ipotesi falso in bilancio per Thohir e Galliani

Secondo il sito del Corriere della Sera sarebbero indagati entrambi. Sotto la lente del sostituto procuratore Giordano Baggio, che ha chiesto al gip Guido Salvini la proroga delle indagini, ci sono alcuni scambi svolti nel 2013 tra i due club milanesi e il Grifone

77
Adriano Galliani ed Erick Thohir (Foto Claudio Villa - Inter/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo 10 anni, le plusvalenze di Milan e Inter tornano sotto la lente d’ingrandimento della magistratura. Secondo quanto si legge su Corriere.it «l’inchiesta nasce a Genova in relazione alle operazioni del Genoa, la società di Enrico Preziosi, ma il filone che riguarda Inter e Milan è stato poi trasferito alla Procura di Milano per competenza territoriale». Il sostituto procuratore Giordano Baggio, che ha chiesto al gip Guido Salvini la proroga delle indagini, sta indagando su alcuni scambi di mercato condotti nel 2013 tra i due club milanesi e il Genoa: in particolare, specifica il sito del Corriere della Sera, si tratterebbe di una operazione per l’Inter e due per il Milan. Al momento sarebbero indagati Il presidente dell’Inter Eric Thohir e l’ex amministratore delegato del Milan e attuale senatore di Forza Italia, Adriano Galliani, per l’ipotesi di falso in bilancio. Al vaglio della Procura della Repubblica di Milano ci sarebbe il passaggio a prezzi gonfiati di alcuni calciatori che non sono mai arrivati in prima squadra, con il quale sarebbero stati “aggiustati” i bilanci di Milan e Inter fino al luglio 2017. L’accusa è analoga a quella che alcuni anni fa coinvolse la società rossonera e nerazzurra che si risolse con il proscioglimento da parte del gup di Milano dei dirigenti di entrambe per i bilanci 2003/2004.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.