Corriere dello Sport: “Un cantico per il mio Grifone” e “Creuza de ma” cantate a squarciagola dai tifosi del Genoa

Inchiesta sulle canzoni delle squadre di serie A: i supporter rossoblù hanno la loro identità musicale nell'inno scritto da Peo Campodonico e Gian Piero Reverberi oltre che nelle canzoni di Fabrizio De Andrè

29
Sciarpata in Nord e strisicione "Io non mi siedo" riferito a Ballardini (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Le canzoni e gli inni cantati dai tifosi delle squadre di serie A sono l’oggetto di un’inchiesta del Corriere dello Sport oggi in edicola. E’ molto ricca la parte dedicata ai supporter del Genoa che hanno la propria identità musicale nell’inno “Un cantico per il mio Grifone” scritto nel 1973 da Peo Campodonico e Gian Piero Reverberi. Non solo: sono cantate a squarciagola le canzoni di Fabrizio De Andrè, tifoso genoano doc. Tra le preferite del repertorio di Faber, sottolinea il quotidiano sportivo: “Creuza de ma” e “Via del campo” intonate soprattutto prima del fischio d’inizio al Ferraris.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.