Corriere dello Sport: Cagliari crolla, il Grifone ruggisce

Contro l'ex Pavoletti, in gol, la prova del Genoa è stata positiva e propositiva: Ivan Juric può festeggiare i primi tre punti in stagione

47
Zukanovic si congratula con Taarabt (foto di Tanopress Genoa)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Era lo scontro tra due squadre in difficoltà, normale dunque che una delle due il giorno dopo sia uscita ancora più affossata nel periodo buio in cui si trova. Non è però il Genoa, che ieri ha inflitto il terzo ko casalingo di fila al Cagliari portando a quattro le sconfitte complessive che la truppa di Rastelli ha messo insieme in altrettante sfide. La netta involuzione degli isolani non può esser bilanciata dal sigillo con cui Leonardo Pavoletti ha messo fine al suo lungo digiuno, perché restano i problemi e con essi sono arrivati pure i fischi della Sardegna Arena.

Sulle colonne del Corriere dello Sport in edicola stamani si legge come solo il tentativo di rimonta da parte dell’undici isolano sia salvabile, in una sconfitta che ha gettato brutti presagi sul futuro della formazione cagliaritana. Il rovescio della medaglia mostra invece un Genoa gagliardo, trascinato dalla possanza di Galabinov (in gol al 7′)e dal talento di Taarabt: i padroni di casa non sono stati in grado di riorganizzare le idee, trafitti ancora al 35′ grazie ad un’azione corale finalizzata dal marocchino. Pavoletti ha poi dato la carica, Rigoni ha ristabilito le distanze prima che il Var facesse il suo primo intervengo alla Sardegna Arena: rigore, tocco con la mano di Miguel Veloso, rete dal dischetto di Joao Pedri e infine Grifone arrembante con un Laxalt fermato solo dal palo.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.