Corriere dello Sport: arriva Pereira, Rosi prossimo alla partenza

L'approdo a Genova del portoghese apre la strada alla cessione del terzino richiesto all'estero

75
Aleandro Rosi sgomita con Lorenzo Venuti (Benevento) (Foto Paolo Rattini/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Cambio in corsa e in corsia, visto che l’approdo di Pedro Pereira a Genova ha scombussolato per un momento le gerarchie del reparto arretrato dato in dotazione a Davide Ballardini per proseguire il suo (finora eccellente) lavoro nella seconda parte di stagione. Il classe ’98, ex Sampdoria, si legherà ai colori rossoblù per 18 mesi, in prestito dal Benfica: innesto di un certo peso viste le potenzialità espresse dal calciatore nella sua precedente esperienza genovese, ma dovuto anche a una mossa preventiva da parte della dirigenza del Genoa. Per un Pereira che arriva, un Rosi che parte: sarebbero troppi tre elementi in uno stesso ruolo, considerando pure la polivalenza del serbo Lazovic, e allora via alla cessione. Chi parte? Aleandro Rosi, stando all’edizione odierna del Corriere dello Sport, che stamani ipotizza la partenza dell’ex laterale di Roma, Parma, Sassuolo, Fiorentina e Frosinone.

Il 30enne era partito in sordina dietro a Lazovic nelle gerarchie di Ivan Juric, che preferiva la spinta del suo connazionale rispetto all’attitudine difensiva del calciatore che lo scorso anno ha militato in prestito al Crotone: il cambio in panchina, con l’approdo di Ballardini, è però valso al terzino italiano la titolarità e pure una certa qualità in termini di performances. Un exploit che all’estero starebbero seguendo con particolare attenzione, visto che dall’Inghilterra emergono i sondaggi di Bournemouth e Brighton mentre il Celta Vigo starebbe studiando una formula tale da consentire il passaggio in Spagna di Rosi. Un domino che avrebbe come primo motore l’approdo, proprio, di Pedro Pereira al Genoa.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.