Centurion potrebbe tornare al Boca?

Problemi sul possesso del cartellino del giocatore: Tuttosport dice che il 24enne potrebbe tornare in Argentina, La Repubblica invece lo considera solo un intoppo risolvibile

33
Ricardo Centurion in azione col Genoa (Foto Marco Luzzani/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Si è sottoposto ieri alle visite mediche di rito, svoltesi al Porto Antico, ma a dispetto di ciò e di un’imminente firma sul contratto che lo legherà di nuovo al Grifone, Ricardo Centurion non è affatto certo di vestire rossoblù la prossima stagione. La notizia campeggia dalle colonne di Tuttosport e avanza un velo di mistero sul futuro del 24enne argentino. El Wachituro, così soprannominato per la forte passione nutrita verso la cumbia, ad oggi non ha ancora firmato alcun foglio e allora c’è uno spiraglio che possa far pensare ad un affare saltato. O meglio, il quotidiano torinese evidenzia questa mattina come sia plausibile un ritorno al Boca Juniors, dove il calciatore ha già militato in prestito prima della chiamata del Grifone. Un immediato rientro che scombinerebbe i piani di un Genoa intenzionato ad affidargli le chiavi della trequarti dopo la poco felice esperienza del 2013/14.

Ben diversa la situazione dipinta da La Repubblica – Genova, che parla di come Preziosi voglia nuovamente puntare su Centurion dopo il flop di quattro anni fa. Poca personalità e pochi dribbling, allora, un decisivo miglioramento oggi: perché Ricardo vale all’incirca 6 milioni di euro, ma non è chiaro chi possieda il suo cartellino e con quale consistenza. Pertanto, secondo il quotidiano genovese si tratterebbe solo di un intoppo da risolvere, ma niente di così trascendentale da intromettersi nella buona riuscita dell’operazione. Una parte del cartellino del ragazzo si suppone sia detenuta da Vinicius Protti, imprenditore di San Paolo che si fece carico dell’intero costo di Centurion pur di portarlo nella sua squadra del cuore, un’altra non meglio precisata al Racing Avellaneda. Ecco il problema, sul quale il Genoa sta lavorando, che come detto non dovrebbe esser tale da rovinare la riuscita di un Centurion-bis a Genova.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.