Le due opzioni di Prandelli contro il Frosinone

Con l’inserimento di Lazovic si dovrebbe rivedere un 4-2-3-1 con due centrali davanti alla difesa e Kouamè leggermente più defilato. In alternativa il 4-3-1-2

945
Prandelli Lazovic
Prandelli e lazovic (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Quale Genoa contro il Frosinone? Il Genoa cercherà di mantenere la continuità di risultati e per farlo Prandelli si affiderà probabilmente all’undici visto nelle ultime uscite, i dubbi però potrebbero essere legati allo schieramento base di partenza.
Contro il Chievo il mister si è affidato a un centrocampo con tre intenditori (Radovanovic, Rolon e Lerager) con Bessa alle spalle del tandem Kouamè Sanabria, ma vista la prevedibilità in fase di costruzione vista al Bentegodi il grifone potrebbe rivedere il ritorno Lazovic dal primo minuto per dare alla manovra offensiva uno sbocco laterale che contro la squadra di Di Carlo non si è praticamente mai visto.

Con l’inserimento di Lazovic si dovrebbe quindi rivedere un 4-2-3-1 con due centrali davanti alla difesa e Kouamè leggermente più defilato in maniera tale da consentire a Sanabria di avere maggiori spazi di inserimento e avere uno sgravio di marcatura da parte dei centrali avversari. Uno tra Bessa e Pandev, con il primo favorito sul secondo, agirebbe così sulla trequarti rappresentando l’uomo capace di agire tra le linee.

4-3-1-2 Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic, Rolon; Bessa; Kouamè, Sanabria

4-2-3-1 Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic, (Rolon); Lazovic, Bessa (Pandev), Kouamè; Sanabria

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.