Il Genoa alla prova Inter tra statistiche ed ex rossoblù

Domenica sera (ore 20:45) sfida al "Meazza" contro i nerazzurri di Pioli

42
Nicolas Burdisso (Foto Gabriele Maltinti/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sarà un posticipo domenicale molto freddo e col rischio nebbia quello di domani sera (inizio ore 20:45) al “Meazza” di Milano tra Inter e Genoa.

Quando il Vecchio Grifone è ospite alla Scala del calcio nerazzurra, difficilmente, statistiche alla mano degli ultimi anni, porta a casa qualcosa: le recenti partite hanno sempre pesato dalla parte dell’Inter. L’anno scorso decise un gol di Ljajic su punizione, sempre a dicembre e sempre in posticipo serale.

Il Genoa di Ivan Juric (ex vice allenatore nerazzurro con Gasperini nel 2011) si presenta con la 2° miglior difesa della Serie A (in coabitazione col Napoli), che dovrà reggere l’urto di un’Inter che, sempre per le statistiche attuali, risulta la squadra che, dopo la Roma, tira di più verso la porta avversaria (225 tentativi).

I padroni di casa, da poche settimane transitati al 3° allenatore da agosto ad oggi (Mancini, De Boer e ora Stefano Pioli), sono reduci dal successo, inutile, di giovedì in Europa League contro lo Sparta Praga per 2-1.

Tanti gli ex in campo domani sera: nell’Inter ci saranno Andrea Ranocchia (6 mesi in rossoblù nella stagione 2010/2011 con 16 presenze e 2 gol) e Rodrigo Palacio (3 stagioni al Genoa, dal 2009 al 2012, per un totale di 90 presenze e 35 gol in A) mentre è squalificato il più fresco Cristian Ansaldi (genoano fino alla scorsa stagione, con 24 presenze).

Sono tre anche le vecchie conoscenze nerazzurre in forza al Genoa: Goran Pandev è stato uno dei protagonisti del Triplete 2010 con Josè Mourinho (a Milano dal gennaio 2010 a giugno 2011, con 46 presenze e 5 gol), poi ci sono anche Nicolas Burdisso (portato in Italia dall’Inter nel 2004, in totale 93 presenze e 4 gol) ed infine Diego Laxalt, che in realtà non ha mai giocato una gara ufficiale in nerazzurro ma è grazie a loro se è arrivato in Serie A nel giugno 2013 proveniente dal Defensor.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.