All’Olimpico non solo Lazio-Genoa: sfida Pavoletti contro Immobile

I due giocatori faranno domenica un braccio di ferro a suon di gol

31
Pavoletti e Izzo (Foto Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Per l’azzurro, per loro stessi, per Genoa e Lazio. La sfida tra Immobile e Pavoletti è l’essenza del match all’Olimpico tra i romani e i rossoblù. Un braccio di ferro tra i due a suon di gol. Immobile sta attraversando un momento magico e di grande forma. Il titolare dell’Italia con Belotti è lui

Con la Lazio di Inzaghi è letteralmente esploso e ha già realizzato nove reti in dodici presenze. Meglio di lui solo Dzeko e Icardi che ne hanno segnati dieci. Immobile in più è un ex col dente avvelenato per quella stagione di tre anni fa in cui girò tutto storto fino al polemico gol con l’Inter dopo il quale mandò a quel paese i tifosi del Grifone.

Ivan Juric dovrà stare attendo a Immobile. Ma Pavoletti può far male alla Lazio. Intanto ora sta meglio e vuole migliorare lo score fermo a tre reti in otto partite, comunque è in compagnia di Icardi, per lanciare un messaggio chiaro al ct della nazionale Ventura che per ora lo ha inserito nella lista ma come terza scelta dopo Belotti e Zaza, malgrado quest’ultimo in Inghilterra faccia molta fatica a emergere.

Pavoletti sa però che il Genoa con la Lazio non deve perdere per non iniziare il ciclo di ferro, 8 partite in 33 giorni compresa la Coppa Italia, col piede sbagliato. Juric conta su di lui che è il punto fermo dell’attacco e Pavoletti ormai completamente recuperato vuole tornare al gol, per l’azzurro per lui e per il Genoa.

Giovanni Porcella -Primocanale

CLICCA QUI PER COMMENTARE LA NOTIZIA

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.