Promossi&Bocciati: si salva Radu, Schöne entra tardi, disastro Radovanovic e Kouamé

Andreazzoli rivoluziona mezza squadra mettendo in campo un centrocampo incapace di costruire azioni offensive: sabato col Milan ultima chance?

4105
Parata di Radu (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ecco le pagelle di Lazio-Genoa 4-0.

GENOA

Radu 6: subisce gol imparabili e compie un paio di parate.
El Yamiq 5,5: il meno peggio dietro.
Romero 5: sfiora il gol del pareggio ma in difesa si fa travolgere dagli attaccanti laziali.
Criscito 5,5: le diagonali oggi le ha dimenticate, prova ad impensierire Strakosha con un tiro velenoso.
Barreca 5: non pervenuto, fascia sinistra inesistente (dal 46′ Pajac 5,5: un bel cross per Sanabria e basta).
Lerager 5: passeggia per il campo senza costrutto, fallisce l’occasione per riaprire la partita (dal 46′ Pandev 6: si guadagna falli a ripetizione).
Radovanovic 4,5: chiamato a fare il regista ma si vede solo con lanci lunghi preda della difesa laziale.
Cassata 5: nessuno si è accorto della sua presenza in campo (dal 69′ Schöne 6: entra tardi per incidere).
Ghiglione 5: non spinge e non copre.
Kouamè 4: pasticcia e non conclude mai: quando è in giornata negativa è indisponente.
Sanabria 5: è l’unico che prova a fare male alla Lazio ma si divora il gol che avrebbe potuto riaprire la partita.
All. Andreazzoli 4: rivoluziona mezza squadra mettendo in campo un centrocampo privo di giocatori in grado di costruire azioni offensive. La squadra appare svogliata e rassegnata: sabato col Milan ultima chance per il tecnico?

LAZIO: Strakosha 7; Luiz Felipe 6,5; Acerbi 6,5; Radu 7; Marusic 6,5; Milinkovic-Savic 7 (dal 74′ Parolo s.v.); Leiva 6,5; Luis Alberto 6,5; Correa 6 (dal 52′ Caicedo 6,5); Immobile 7,5 (dall’86’ Adekanye s.v.). All.Inzaghi 6,5.

Arbitro Pairetto 5,5: sbaglia a non annullare il primo gol della Lazio e ammonisce esageratamente El Yamiq. Per il resto direzione senza sbavature, continua la tradizione negativa del Genoa col fischietto piemontese.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.