Promossi&Bocciati: Kouamè solo contro tutti, Criscito non molla. Sandro non pervenuto. Sconfitta fatale per Juric?

Le pagelle di Pianetagenoa1893.net di Torino-Genoa

1966
Kouamé (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Le pagelle di Pianetagenoa1893.net di Torino-Genoa.

GENOA

Radu 6.5: Sfortunato sul rigore, reattivo su Falque al 60 della ripresa, istintivo su Belotti al 79.

Criscito 6.5: Il migliore del reparto arretrato. Nel primo tempo intercetta molti palloni, annulla Zaza e quando serve spazza senza pensarci due volte. Accusa la fatica solo nei minuti finali.

Romero 4.5: Ci sono palle che in certi momenti della gara vanno scaraventate in tribuna a occhi chiusi, paga l’errore di valutazione dovuto alla ancora scarsa malizia.

Biraschi 6: Le sovrapposizioni di Ansaldi e Falque gli creano molte difficoltà e lo scarso filtri del centrocampo gli procura spesso delle situazioni di due contro uno. Difficile da superare nel duello singolo.

Lazovic 5: Si vede poco e niente. L’unica volata che tenta nel primo tempo gli costa il pallone perso che porta all’angolo in favore del Toro sul quale arriva la prima rete. Impalpabile

Hiljemark 5: Avvio convincente dove avvia due ripartenza pericolose, poi si spegne.

Sandro 4: Recupera subito un paio di palloni, ma intorno al decimo sembra già soffrire il ritmo della gara. Ingenuo ed evitabile il fallo su Falque che costa il rigore. Spesso in ritardo nei tempi di intervento.

Romulo 3: Due falli decisamente inspiegabili lasciano in 10 il grifone dopo appena 28 minuti, mettendo così la squadra nei guai

Bessa 5: Non riesce ad essere efficace in pressing sul primo portatore di palla, non avere un punto di riferimento su cui appoggiarsi non gli semplifica la domenica.

Kouamè 7: Chiamato a fronteggiare da solo un’intera difesa, ci riesce. Fa gol sfruttando al meglio una palla in area e fino alla fine corre senza sosta inseguendo anche palloni improbabili lanciati verso di lui. Ogni tanto prova l’autolancio.

Piatek 6: Potenzialmente da 6.5, forse di più nonostante non ci sia una controprova. Prende una traversa alla prima occasione a disposizione poi viene sostituito lasciando tutti perplessi, soprattutto lui.

Juric (Murgita) 4

I cambi

Gunter 5.5

Pandev 6

Lapadula s.v.

TORINO

Sirigu 6; Izzo 6, Nkoulou 6.5, Djidji 6.5; De Silvestri 6, Rincon 6, Meite 6.5, Ansaldi 7; Falque 7, Belotti 6.5, Zaza 5.5

Mazzarri 6

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.