Promossi&Bocciati: Biraschi è un muro, Piatek di rigore, Radu salva la porta

Le pagelle di Genoa-Spal

3009
Piatek
Piatek dopo il gol alla Samp (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Le pagelle di Genoa-Spal.

GENOA

Radu 6.5: Due parate miracolose salvano il grifone. Incerto su un paio di uscite, ma il pugno sul finale per respingere il pallone esorcizza l’ombra che pesava su di lui.

Criscito 4.5: Un errore evitabile rischia di compromettere la gara, anche se l’espulsione è apparsa affrettata. Lascia la squadra in dieci per ottanta minuti.

Romero 6.5: Quando entra nel bunker lo fa con personalità. Capisce l’errore di Torino e non ci pensa due volte a buttare la palla sulle tribune quando la situazione lo richiede

Biraschi 8: Quando il Genoa rimane in dieci sente la responsabilità della fascia affidata al suo braccio e gioca da genoano di una volta. Guida il reparto, picchia, esce palla al piede e le respinge tutte.

Lazovic 6.5: Chiamato nel ruolo di terzino per quasi tutta la partita. Fa il suo e lo fa con discreti risultati.

Veloso 5.5: Alterna buone giocate a errori di valutazione. Sente di dover dimostrare qualcosa e per questo va in difficoltà. Bocciato sulle palle da fermo.

Sandro 6: Bene in interdizione, meno palla al piede. Corre fino alla fine, ma risulta ancora macchinoso.

Hiljemark 6: Fares gli crea delle difficoltà che riesce a sopperire con buone chiusure. Dinamico

Pereira 5: Non entra in partita e commette errori banali.

Kouamè 6.5: Quando la squadra è costretta a stravolgere i piani di gioco rimane tatticamente spiazzato, ma corre a tutto campo e crea problemi alla difesa avversara con le sue accelerazioni andando anche vicino al gol.

Piatek 6.5: Fa reparto da solo e batte un rigore pesante con freddezza. Sbaglia la possibile palla del 2 a 1 per colpa di un rimpallo sfortunato.

Prandelli 6

I cambi

Gunter 6

Rolon 6.5

Zukanovic s.v

A BREVE ANCHE LE PAGELLE DELLA SPAL

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.