Volpi: «Sturaro l’acquisto più costoso di Preziosi? Le valutazioni economiche sono soggettive»

L'agente del giocatore del Genoa a Radio Marte: «Voleva essere protagonista e la Juve non poteva assicurargli la titolarità. Non lo ha fatto neanche il Genoa ovviamente, ma il ragazzo ha fatto le sue scelte»

1692
Il gol di Sturaro in Genoa-Juventus (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma, in onda sulle frequenze di Radio Marte, è intervenuto Carlo Volpi, agente di Stefano Sturaro, calciatore del Genoa. «Sturaro ieri ha respirato dopo tanto tempo ed è stata una bellissima sensazione. E’ tornato nella squadra che gli ha permesso di crescere. La Juve si è sempre messa di traverso nelle operazioni di cessione di Sturaro ed ho dei messaggi di Paratici in cui l’ha sempre bloccato perché ritenuto importante per il club ed è chiaro che fa piacere, ma la Juventus è l’ultima squadra a cui voleva segnare perché gli ha dato tantissimo».

L’agente torna sulla valutazione del centrocampista, definito l’acquisto più costoso di Preziosi. «Ero in Argentina quando hanno fatto l’operazione, però le valutazioni economiche sui calciatori sono talmente soggettive che non riesco a dare una spiegazione. Il prezzo che la Juve voleva per Sturaro era di 20 milioni di euro perché ha trattato Sturaro in Inghilterra a quel prezzo, poi a luglio essendo infortunato non poteva passare le visite mediche. Poteva andare allo Sporting Lisbona, ma Stefano ha deciso che per guarire, doveva ritornare a casa per cui è stata una sua decisione. La Juve è una società quotata in borsa e quindi i bilanci sono visibili a tutti e i dirigenti hanno fatto le loro valutazioni».

Sulla scelta del giocatore: «Sturaro vuol essere protagonista e la Juve non poteva assicurargli la titolarità. Non lo ha fatto neanche il Genoa ovviamente, ma il ragazzo ha fatto le sue scelte».

Infine, l’interesse del Napoli: «Giuntoli da sempre stima Sturaro, già ai tempi di Carpi ed ha sempre provato a prenderlo. Nell’operazione Higuain però Sturaro non è mai stato inserito perché non sono mai stato interpellato».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.