Ursino, ds Crotone: “Jurić al Genoa? Non sarebbe un salto nel vuoto”

Peppe Ursino, direttore sportivo del Crotone, è intervenuto durante la trasmissione We are Genoa, in diretta su Telenord: “Il Crotone ha compiuto un miracolo, siamo saliti in massima serie con quattro giornate d’anticipo esprimendo anche un bel calcio. La nostra politica è sempre stata quella di acquistare calciatori giovani: io non guardo la carta d’identità, […]

19
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Peppe Ursino, direttore sportivo del Crotone, è intervenuto durante la trasmissione We are Genoa, in diretta su Telenord: “Il Crotone ha compiuto un miracolo, siamo saliti in massima serie con quattro giornate d’anticipo esprimendo anche un bel calcio. La nostra politica è sempre stata quella di acquistare calciatori giovani: io non guardo la carta d’identità, se uno è bravo deve giocare. Come opero? Il Crotone ha sempre avuto la rosa quasi completa a fine giugno, al massimo restava aperto un ruolo o due da coprire entro la fine del mercato“.

Ursino si è soffermato su Jurić: “Sono certo che può allenare già a livelli altissimi. Il suo stile di gioco è simile a quello di Gasperini, che pure lui è passato qui in Calabria: difficilmente le loro squadre subiscono gli avversari. Jurić vuole giocatori che dentro di se abbiano l’aggressività e la velocità. Genoa? Ha ancora un anno di contratto con noi, in caso d’addio l’avventura a Genova non sarà un salto nel vuoto“.

Infine il calciomercato: “L’allenatore del Crotone non deve essere un gestore ma uno capace di lavorare sul campo perché gli vengono affidati dei giovani. Non bado ai moduli ma alle capacità“.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.