L’Under 17 femminile è un patrimonio: Genoa, blinda i migliori

La società deve cogliere la crescita in fieri del movimento femminile e l'esplosione delle Grifoncine

1514
Genoa Francomacaro
Festa nello spogliatoio del Genoa Under 17: in primo piano mister Francomacaro

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa deve brindare e blindare l’Under 17 femminile, un autentico patrimonio in prospettiva. I complimenti non sono mai abbastanza nei confronti di una selezione a km zero che ha impressionato per gioco e personalità. É la terza squadra d’Italia quando al debutto nessuno la pronosticava a metà classifica: in alto i calici. Prosit Genoa. Dopo il successo ai rigori contro la Roma, facile solo a parole dopo un duro 4-0 dalla Juventus e sotto di un gol nella finalina, è arrivato il momento di pensare al futuro di questa squadra che l’anno prossimo probabilmente militerà in Primavera.

Il Genoa non deve farsi trovare impreparato a livello dirigenziale perché dissipare il lavoro fatto da Francomacaro e dal responsabile Bignone sarebbe un delitto. La base su cui lavorare è ottima e corrisponde alla politica di Sbravati: valorizzare il territorio. La rivelazione dell’anno ha messo in luce molte Grifoncine verso le quali possono scatenarsi molteplici interessi dei club più prestigiosi. Meglio blindarle, assieme ai tecnici e ai dirigenti. I risultati, però, sono una calamita che più è forte, più attrae: il discorso vale al rovescio anche per il Genoa che con il suo gioco scogliano ha colpito parecchie calciatrici durante la stagione. Il rossoblù è una meta.

La società deve cogliere e assecondare la crescita in fieri del movimento femminile (sempre più mediatico anche grazie a Sky) e l’esplosione tecnico-tattica delle genoane. Ci vogliono investimenti in strutture – per molti tesserati è un problema andare a lavorare circumnavigando la zona di Ponte Morandi e giocare a Pavia – e materiale umano, nonché potenziare i rapporti con le scuole e l’università. Il tutto per non farsi scappare i talenti e offrire loro un percorso studi-lavoro allettante, al pari dei colossi del settore che investono a sei cifre. Il Genoa si sta muovendo per salvaguardare e far crescere questo patrimonio.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.